Parte Quinta Ecco il punto.

0
2597

Ecco il punto. L’uomo vuole essere l’unico perno di valutazione di cio’ che è bene e di cio’ che è male. E’ lui il centro della creazione,  dell’Universo. Non c’e’ bisogno di nessun salvatore, il peccato, in sostanza non esiste e comunque si parla di energie di forze strali, di leggi cosmiche, di legge dell’attrazione, mentre il rapporto tra Dio (il Dio cristiano) e l’uomo è il rapporto tra Padre e figlio e il figlio chiede al Padre cio’ di cui ha bisogno, per questo, semplificando al massimo, Gesù’ Cristo, a tutti non insegna schemi di preghiera, o scalette da seguire, ma la sola preghiera di cui si ha bisogno: “Padre nostro che sei nei cieli…..dacci oggi il nostro pane quotidiano…..rimetti a noli i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori….). Il credente, dicono ancora i cristiani, attingono forza dalla preghiera, in un esercizio spirituale che pero’ è anche portatore di serenità, pace, benessere, salute, provvidenza (quindi anche cio’ di cui si ha bisogno materialmente), in quanto nella Bibbia c’e’ scritto di cercare prima il Regno di Dio e la sua giustizia, perché il resto viene dato in aggiunta, come è scritto nel Vangelo di Matteo, al capitolo 6, versetto 33 (e anche Vangelo di Luca, capitolo 12, versetto 31); si attinge poi forza, dal vigore della potenza dello Spirito Santo e dell’”energia” emanata dalla Resurrezione di Cristo, nella certezza che una sola è la via, la verità e la vita: Gesù Cristo, e null’altro e niente altro e nessun altro “dio”. Il male, la morte, il peccato sono entrati  nel mondo a causa del diavolo, ma poi delle continue disobbedienze dell’uomo che ogni volta’ che pecca rimette in Croce Cristo da una parte, e dall’altra, rompe l’armonia con Dio e con il creato, come se staccasse una spina. Questa è la vera causa del male dell’uomo. Anche la malattia., come la morte è entrata nel  mondo, dopo la caduta dei nostri progenitori. Ma con le cure dell’anima e del corpo, le malattie si possono curare, ormai quasi tutte, e non ultima con l’arma della preghiera. Resuscityate i morti, sanate i lebbrosi, ha detto Cristo, quindi a volte, in contesti forti di fede, o perché piace a Dio, accade che mentre si prega la gente guarisce o i morti resuscitano. Gli sforzi umani non servono a nulla, bisogna attaccare la spina a un ‘altra persona, all’uomo-Dio, anzi al Dio-uomo, Cristo.Questa è la vera energia del cosmo, non la legge d’attrazione».E allora perché alcune tesi del “Segreto” sono anche praticate nelle cosiddette “chiese libere” cristiane e da chi a loro si ispira? Mentalità vincente, i tre punti: chiedi,  credi, ricevi, atteggiamento positivo nelle cose della vita, eccetera?«Perché», rispondono dal mondo cattolico, «esse attingono sì dalla Bibbia, ma mescolano le verità bibliche con le teorie sul successo (vita e pensiero vincenti) elaborate in altri contesti, soprattutto negli Usa, insomma una sorta di miscela tra pentecostalismo-dottrina evangelica- spritualità del “movimento carismatico”che  al di là della gioiosa e spesso liberante e liberatoria spiritualità che propongono, infatti e da stili di vita, comunque discutibili, perché spesso soggetti a regole settarie che annullano il senso critico delle persone e operano manipolazioni della mente, inoltre vi sono diversi errori dottrinali, soprattutto per quanto concerne il significato e il senso della sofferenza, come si intende la provvidenza, gli aspetti economici, e via dicendo. La vita e il raporto con la fede e il complesso della spiritualità cristiana, è molto più articolato, non complicato, ma complesso».Ma su un punto i cristiani sono tutti d’accordo, “Il segreto”, non è altro che un miscuglio di teorie molto relative, che partono dal presupposto sbagliato, che è l’uomo al centro dell’universo. Invece al centro dell’Universo c’è Dio. Anzi, tutta la creazione geme…….L’uomo biblico, il cristiano, si affida al Dio Biblico, a quello che ha fatto di Abramo a 100 anni un padre, padre di molti popoli: “Il Signore è il mio pastore, non manco di nulla….” , recita il Salmo 22-23. La visione biblica che è, secondo i cristiani di tutte le denominazioni, per gli uomini di tutti i tempi, attuale e l’unica verità, inquadra l’universo dentro un’altra forza, che lo muove verso un punto preciso. Questo concetto, dandolo addirittura per scontato, lo descrive San Paolo nella Lettera ai Romani, capitolo 8, versetto 22: “Sappiamo bene infatti che tutta la creazione geme e soffre nelle doglie del parto; essa non è la sola, ma anche noi che possediamo le primizie dello Spirito gemiamo interiormente aspettando l’adozione a figli, la redenzione del nostro corpo..”E l’uomo, con queste teorie di “The secret”, torna, paradossalmente, proprio a quello  che “Il segreto” vorrebbe combattere, e cioe’ i dogmi, le credenze, le superstizioni: ai primordi della creazione, torna al Paradiso Terrestre. Cosa rispose l’ex Lucifero ad Eva: “……..non morirete affatto! Anzi Dio, sa che quando voi ne mangiaste, si aprirebbero i vostri occhi e diventereste come Dio, conoscendo il bene e il male”.E se nella visione cristiana la sofferenza ha un senso, quella di “completare nella propria carne i patimenti che mancano a Cristo” (Lettera di San Paolo ai Colossesi, capitolo 1, versetto 14), essa, offrirebbe anche la chiave autentica del successo e della serenita’, della guarigione. La Parola Dio, nella visione biblica, nell’accezione del termine, vuol dire: “Io ti guarisco”.Non solo, ma “..le sofferenze del momento presente non sono paragonabili alla gloria futura che dovra’ essere rivelata in voi..”(Lettera di San Paolo ai Romani, capitolo 8, versetto 18) E la forza non viene attinta dall’Universo ma dallo Spirito di Cristo risorto. Un uomo, l’uomo Dio, o Dio-uomo che ha vinto la morte e che siede alla destra del Padre in carne ed ossa, in attesa del suo ritorno, quando tutti i morti di tutti i tempi ritorneranno per il Giudizio Universale. Ma secondo le teorie cristiane quando egli tornerà ci saranno ancora molte persone vive sulla Terra: “….i vivi, i superstiti, saranno rapiti insieme con loro, tra le nubi, per andare incontro al Signore nell’aria…” (Prima Lettera di San Paolo ai Tessalonicesi, capitolo 4, versetto 17). I cristiani lo chiamano: rapimento della Chiesa. Quelli non appartenenti a Cristo rimarrebbero sulla Terra per vivere una “Grande Tribolazione”.Comunque, da quale forza si dovrebbe attingere, se non alla forza d’attrazione?Allo Spirito Santo di Cristo che solo i cristiani hanno: “…..Se qualcuno non ha lo Spirito di cristo, non gli appartiene..” (Lettera di San Paolo ai Romani, capitolo 8, versetto 9.Ecco alcuni esempi:“Siamo più che vincitori…..” (San Paolo lettera ai Romani, capitolo 8, versetto 37).“Tutto posso in Colui che mi da la forza” (Lettera di San Paolo ai Filippesi, capitolo 4, versetto 13)“Dio ci ha dato uno spirito di forza..”(Seconda Lettera di San Paolo a Timoteo, capitolo 1, versetto7)“Sono pieno di forza nello Spirito del Signore (Libro di Michea, capitolo 3, versetto 8);“….attingete forza nel vigore della Sua potenza” (Lettera di San Paolo agli Efesini, capitolo 6, versetto 10) Ma c’è di più, una gran parte del mondo cristiano afferma che proclamando a voce alta le parole contenute nel,la Bibbia, soprattutto dove si parla di guarigione, felicità, coraggio nelle prove, prosperita’, liberazione, eccetera, si avverà cio’ che si proclama.Se queste teorie sono vere, cosa, o chi potrebbe nascondersi allora dietro a “The secret”?  Per tentare una risposta a questa domanda, rimanendo eventualmente sempre dentro una certa ottica occorre andare indietro nel tempo, agli inizi della creazione……………………………..