L’ Authority Europea dà il via libera al consumo di carne proveniente da animali clonati.

0
1307

E’ di questi giorni la notizia che in futuro sarà possibile consumare in Europa
carne, latte e derivati provenienti da maiali e vitelli clonati poiché sostanzialmente identici a quelli allevati tradizionalmente.

L’ EFSA – Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, aveva incaricato il suo
Comitato Scientifico di esprimere un parere in merito. La conclusione che si legge
in un documento reso noto nei giorni scorsi sostanzialmente afferma che i cloni sani
ed i loro figli non mostrano differenze apprezzabili rispetto agli animali normali.
Negli ultimi anni gli studi effettuati in varie parti del mondo hanno escluso in
maniera significativa pericoli nell’ utilizzo di Biotecnologie in Zootecnia ed in
Agricoltura, si tratta quindi e soltanto di effettuare delle valutazioni politiche
ed etiche. I vantaggi infatti possono essere notevoli e garantire qualità, quantità
e standard di produzione mentre i rischi, una volta stabilite le regole d’ impiego e
di tracciabilità, non risultano valutabili se confrontati con le produzioni
tradizionali.
In passato un atteggiamento di cautela poteva essere totalmente giustificato, oggi
non si comprendono le posizioni assunte da alcune associazioni di consumatori e da
alcuni politici che rischiano, come per esempio si è verifica per le fonti di
energia, di lasciare l’ Italia al palo.
Nell’ ultimo secolo le politiche sociali e la ricerca in vari settori, alimentare,
farmacologico, medico,ecc.., hanno permesso che la speranza di vita in Italia
aumentasse in maniera considerevole, pertanto non si può che rispettare un’
innovazione il cui scopo è quello di assicurare cibo in quantità sufficiente per
tutti ed a costi sostenibili, fermo restando che le istituzioni hanno comunque il
dovere di informare ed educare a consumare di meno e meglio.
Per concludere ritengo che oggi, opporsi all’ utilizzo di cibo prodotto con
biotecnologie è pura demagogia e non va nell’ interesse dei consumatori, la cui
libera scelta deve essere sempre e comunque in ogni caso salvaguardata.

foto:altrenotizie