Incontri ravvicinati

0
1094

La prossima settimana gli astronomi potranno osservare un piccolo asteroide di passaggio nei pressi del nostro pianeta.

È stato battezzato con il poco affascinante nome di TU24 e martedì passera a soli 537 chilometri di distanza dalla Luna. Si tratta di un piccolo asteroide, la cui lunghezza massima non supera i 600 chilometri e per questo motivo, benché così vicino, non sarà purtroppo visibile ad occhio nudo. Gli astrofili di tutto il mondo però potranno facilmente osservarlo con un telescopio amatoriale di media qualità.

Gli astronomi dell’osservatorio di Arecibo, a Puerto Rico, invece lo analizzeranno approfonditamente. “Non sappiamo nulla di questo asteroide,” spiega Mike Nolan, direttore del settore di astronomia radar dell’osservatorio. Secondo lo scienziato, oggetti di questo tipo si avvicinano spesso alla Terra, circa uno ogni cinque anni, quello che è raro è saperlo con così tanto anticipo.
TU24 è uno fra i circa 7000 oggetti celesti che gravitano nei pressi della Terra. “Abbiamo immagini buone di non più di un paio di dozzine di questi oggetti, e solo in un caso su dieci riusciamo ad osservare qualcosa di veramente nuovo,” osserva Nolan. “Non siamo ancora riusciti ad avere sufficienti informazioni per sapere davvero cosa sta là fuori.”

Il prossimo evento del genere probabilmente avverrà fra vent’anni appena. “Questa sarà l’osservazione più ravvicinata di un asteroide di questa grandezza, o più grande, fino almeno al 2027,” conferma Don Yeomans, responsabile dell’ufficio del Near Earth Object Program al Jet Propulsory Laboratory della NASA, che vigila sugli oggetti potenzialmente pericolosi per la Terra.