ll candidato del PDL alla Camera in Europa, Salvatore ALL’ESTERO DEL POPOLO DELLA LIBERTA’

0
765

ll candidato del PDL alla Camera in Europa, Salvatore
Albelice, commenta con soddisfazione il risultato elettorale che ha visto trionfare il Popolo della Libertà

ll candidato del PDL alla Camera in Europa, Salvatore
Albelice, commenta con soddisfazione il risultato elettorale
che ha visto trionfare il Popolo della Libertà a livello
nazionale ed ha visto una notevole crescita della coalizione
di Berlusconi in ripartizioni notoriamente roccaforte della
Sinistra come l’Europa. «Se si pensa – commenta Albelice –
che due anni fa fra l’Unione e Forza Italia c’erano 150mila
voti di differenza alla Camera in Europa allora si può
comprendere come le cose questa volta siano notevolmente
migliorate. Voglio perciò cogliere questa occasione anche
per rivolgere le mie più sentite congratulazioni ai
candidati del PDL che in Europa sono stati eletti al
Governo, ovvero Aldo Di Biagio, Guglielmo Picchi e Nicola Di
Girolamo. La speranza è che con il loro contributo si
possano finalmente portare a termine progetti importanti per
gli italiani all’estero. Nel contempo mi congratulo anche
con tutti gli altri candidati del Popolo della Libertà che
sono stati eletti nel mondo. A loro l’orgoglio e la
responsabilità di rappresentare noi italiani all’estero a
Roma. La speranza è che tutti possano prima di tutto
pensare ai bisogni del proprio elettorato e che la politica
sia uno strumento al servizio della gente».

Il candidato del PDL alla Camera in Europa, Salvatore
Albelice, rivolge il suo più caloroso ringraziamento ai
media, e in particolare ai giornalisti e alle agenzie di
stampa, che nel corso di questa campagna elettorale,
difficile e delicata, hanno dato visibilità ai suoi
comunicati e alle informazioni che il candidato ha voluto
condividere con gli elettori. «La comunicazione come ho
già detto è stata il cavallo di battaglia su cui abbiamo
puntato, dice Albelice, la chiarezza di intenti, il dialogo,
i progetti. La mancata elezione non cambia i miei propositi.
Continuerò a lavorare come ho sempre fatto per gli
italiani all’estero e come giornalista mi batterò sempre
per una informazione italiana nel mondo di qualità e di
servizio, di utilità e di crescita per i nostri
connazionali che vivono lontano dalla madre patria. A tale
proposito volevo quindi ringraziare tutti i media che mi
hanno dato spazio, esprimere loro la mia soddisfazione per
quanto hanno fatto e stanno facendo per gli italiani
all’estero e in particolare rivolgo il mio plauso
all’agenzia Aise e al suo direttore Della Noce e all’agenzia
News Italia Press e al suo direttore Margherita Peracchino
per una informazione equilibrata, mai fuori dagli schemi,
organizzata, aggiornata e puntuale».