Johannesburg: ondate di violenza razzista minacciano gli immigrati.

0
1508

Violenze xenofobe in Sud Africa. Negli scontri avvenuti venerdì nei sobborghi di Joannesburg  hanno perso la vota circa 12 persone e ne sono rimasta ferita 50. Le vittime degli attacchi sono tutti immigrati provenienti dallo Zimbawe.Questa mattina più di 300 persone hanno trovato rifugio presso la caserma di polizia . Le forze dell’ordine sudafricane hanno tentato di placare i disordini sparando dei proiettili di gomma.

Una portavoce della polizia afferma che Due persone sono state date alle fiamme, mentre altre tre sono state picchiate a morte. Altre 50 sono state ricoverate in diversi ospedali con ferite da arma da fuoco e da taglio. Circa 300 persone hanno cercato rifugio nella stazione di polizia di Cleveland e ne stanno arrivando altri»

Le violenze contro gli immigrati sono iniziate la scorsa settimana nella giurisdizione di Alexandra nella periferia della capitale, per estendersi poi in tutti i suburbi più poveri di Joannesburg.

Alcuni immigrati e altri cittadini sudafricani accusano gli zulu di essere i fautori delle violenze xenofobe.

Una cittadina sudafricana afferma che una banda di zulu ha fatto irruzione in casa propria derubandola di tutti i suoi averi.

E un’immigrata dello Zimbawe afferma “"Sono gli Zulu che stanno facendo tutto questo, anche contro il proprio popolo"