Roma: Tre giovani di sinistra aggrediti dopo un concerto

0
1051

 Tre giovani militanti di sinistra sono stati aggrediti ieri a Roma mentre rientravano dal concerto in memoria di Renato Biagetti giovane assassinato due anni fa da degli estremisti di destra. Anche questa volta i colpevoli sarebbero dieci skineheads. L’aggressione è avvenuta intorno alle 4 del mattino. I giovani, terminato il concerto, si stavano avviando verso il centro sociale Pirateria quando gli aggressori hanno attirato la loro attenzione con delle urla. Subito dopo è avvenuta l’aggressione prima con colpi di catena poi con violente coltellate sferzate al grido    “Zecche andatevene via”."Avevano le teste rasate, erano armati di coltelli e catene: si è trattato di un vero e proprio agguato premeditato. – ha raccontato Emiliano, 27 anni, una delle vittime dell’aggressione – Intorno all’una di notte, ci siamo spostati al centro sociale Pirateria che dista poche centinaia di metri dal parco dove si è svolto il concerto. Alle quattro abbiamo deciso di tornare a casa, la strada era deserta: dopo alcuni metri abbiamo sentito delle grida, dieci ragazzi vestiti con magliette nere e teste rasate hanno cominciato ad insultarci, quindi, si sono avvicinati e ci hanno aggredito. Ad uno di noi, F., sono state inferte almeno tre coltellate ed una lo ha ferito alla coscia. Una volta a terra è stato preso a calci in faccia. Anche io sono stato picchiato e scaraventato con violenza a terra".L’episodio ha suscitato preoccupazione  al Campidoglio. Il sindaco Alemanno ha fermamente condannato l’accaduto. «Mi auguro – ha sottolineato il primo cittadino della capitale – che gli inquirenti siano in grado di assicurare subito alla giustizia i responsabili di questo gesto criminale, verificando con assoluta certezza se dietro di esso esista una forma organizzata di estremismo di destra. Alle vittime dell’aggressione va la mia piena solidarietà e invito tutte le forze politiche cittadine a vigilare affinché non si inneschi una nuova spirale di violenza politica in città».Intanto i carabinieri del quartiere Eur procedono d’ufficio per ricostruire la dinamica della vicenda e per individuare i colpevoli.