INTERVISTA A BASSOLINO presidente della regione CampaniaAriano Irpino, meeting “Le due culture”,

0
1104

Bassolino parla diricerca e sviluppo nel Mezzogiorno ma evita di rispondere sulla questione dellastatale 90 delle Puglie,la strada che collega Ariano Irpino a Foggia

Ariano Irpino – Culture a confronto, diversi ambitidi conoscenze, possibili scenari di interazione tra cultura umanistica ecultura scientifica. Hanno avuto inizio, questo pomeriggio alle 17, nei localidell’istituto di ricerca Biogem di Ariano Irpino, i lavori del meeting “Le dueculture”, organizzato dal presidente Biogem,Ortensio Zecchino.  Nella giornata inaugurale, il sindaco diAriano Irpino,Antonio Mainiero, il presidente della provincia di Avellino,Cosimo Sibilia,il presidente della regione Campania, Antonio Bassolino. Unevento importantissimo per la città del Tricolle. Molte le televisioni e letestate presenti perché troppo ghiotta l’idea di fare qualche semplice domandaal “particolarissimo” presidente della regione.

Due parole: ricerca e sviluppo nel Mezzogiorno

Una diversa qualità dello sviluppo richiede piùinnovazione e quindi ricerca. Siamo stati impegnati in questo senso e saràquesto l’impegno dei prossimi anni. Visitando poi un centro di ricerca bellocome questo o altri centri della nostra regione l’unica cosa a cui si puòpensare è il modo di incrementare gli investimenti. L’obiettivo è investirenella ricerca il 3% del prodotto interno lordo; questo vuol dire investire trevolte più della media nazionale, che è dell’1%, e vuol dire più della mediaeuropea. Sono necessarie determinazione e convinzione in tal senso e laconsapevolezza che il divario Nord – Sud, il rischio di accrescerlo ol’ambizione di ridurlo si giocherà su questo settore, cioè sulla ricerca. Unavolta il divario si basava sul reddito, sui consumi; il divario più serio,adesso, può riguardare i livelli di conoscenza. Il sapere delle nuovegenerazioni è la nuova materia prima più importante rispetto alle materie primedella Rivoluzione Industriale

Quale è il ruolo della politica in questo settore?

Il ruolo della politica e delle istituzioni riguarda laqualità e la quantità di investimenti pubblici; tali investimenti dovrebberofunzionare da catalizzatore anche per gli investimenti privati eimprenditoriali.Investire nel Mezzogiorno e investire nelle infrastrutture è lanostra priorità più importante. Per me esistono due tipi di infrastrutture,quelle materiali e quelle immateriali.Infrastrutture materiali: i trasporti, ilferro, le metropolitane, l’alta velocità per persone e per merci, ad es. latratta Napoli –  Bari; infrastruttureimmateriali: la “materia grigia”, la conoscenza,l’intelligenza.

E qui arriva il colpo di scena, il presidente Bassolinonon gradisce quest’ultima domanda ed evita accuratamente di rispondere.

A proposito di infrastrutture, le ricordo, presidente,il grande problema della statale 90, spesso chiusa a causa della frana diMontaguto. Quindi, strada interrotta e trasporti bloccati. E questo insiemealla perenne emergenza rifiuti è un grande problema in Campania. Da PalazzoSanta Lucia quali soluzioni definitive si prospettano per tutti e due iproblemi?

In accordo con il commissariato che ha la competenza inmateria di rifiuti.

Si, proprio questa la risposta di Bassolino.

Evidentemente il presidente  della regione Campania non conosce le realtà e i problemi internidella regione che governa. Forse è una domanda scomoda perché in tanti anninessuna soluzione definitiva ha dato respiro a territori oppressi dallediscariche e spesso isolati e con un’economia al collasso.

 

LEAVE A REPLY