Beppe Grillo sarà a Londra il 27 Gennaio per una data del suo tour europeo “Incredible Italy”.

0
910
grillo.jpg

Il 25 ed il 26 Gennaio inoltre sarà relatore in due conferenze rispettivamente alla Oxford University e alla London School of Economics.

 

É la prima volta che il comico genovese porta uno dei suoi spettacoli fuori dallo stivale e l’evento sembra interessare molti.

Il tour toccherà altre città europee quali Bruxelles, Parigi, Vienna, Monaco, Zurigo e Basilea e sarà, come ha affermato Grillo, “una missione per spiegare che tipo di Italia è diventata questa, come ci conoscono all’estero e che misure debbono prendere”. 

Attraverso il suo blog, il secondo della categoria “Politica” nella classifica dei più  letti secondo WIKIO (http://www.wikio.it/blogs/top) Grillo tratta giornalmente questioni spesso tralasciate o solo superficialmente trattate da stampa e televisioni nazionali.

Sul sito beppegrillo.it si possono trovare infatti informazioni utili riguardo a termovalorizzatori, acqua pubblica o energie rinnovabili, spesso supportate da interviste ad esperti. Inoltre spulciando tra i post si può venire a conoscenza di notizie o vari dettagli su politica e politici. Molto utile a questo riguardo è la rubrica del lunedì “Passaparola” a cura di Marco Travaglio.

Naturalmente bisogna tenere conto del fatto che si tratta pur sempre di un blog e nonostante l’attendibilità  dei fatti riportati, essi sono supportati da opinioni personali. 

Grillo ed il “Movimento a 5 stelle” al quale ha dato vita sono stati spesso accusati di anti-politica.

In molti interventi infatti sono riportate critiche verso politici e decisioni prese, autorità  e direzione della cosa pubblica.

Il comico tuttavia preferisce parlare di politica alternativa o di politica vera, convinto del fatto che un movimento che parte dal basso, dalla gente, da chi ogni giorno si trova a confrontarsi con i problemi dell’Italia, possa avere una grande forza contro un sistema politico stagnante.

A questo proposito la rete si è rivelata fondamentale in quanto strumento capace di mettere in contatto individualità accomunate dalla delusione verso l’attuale direzione politica. Il fine è quello di raggiungere un risultato concreto costituendosi parte attiva nel processo politico. 

Il programma del Movimento è facilmente scaricabile dal sito ed i punti principali riguardano: stato e cittadini, energia, informazione, economia, trasporti, salute e istruzione. In tutto sono presenti più di 120 punti “tutti utopistici e per questo tutti attuabili”.   ( Noi di italoeuropeo ci saremo)

Per ulteriori informazioni: http://www.beppegrillo.it//tour.php

oppure http://www.tijevents.com/wp/?p=306  

Luca Russo