Bruxelles, Eurozona, finanze pubbliche e salari Governance economica

0
1053

 politica monetaria sono stati al centro del dibattito annuale sulla zona euro che il Parlamento europeo ha tenuto con il Presidente della BCE Jean-Claude Trichet.  I deputati hanno adottato due risoluzioni sulla zona euro e sulle finanze pubbliche e sull’attività della BCE nel 2008 e un’altra risoluzione che raccomanda la nomina di un vice presidente portoghese alla BCE, Vitor Constâncio. Non solo inflazione Il Parlamento ha adottato la relazione di Edward Scicluna’s (S&D, MT) che esamina il ruolo della BCE durante la recente crisi finanziaria, chiedendosi se la Banca abbia deciso una riduzione dei tassi d’interesse sufficientemente aggressiva e rilevando che la liquidità supplementare inserita nel mercato potrebbe non essere arrivata a giusta destinazione. Inoltre, il Parlamento chiede di conoscere il parere della BCE in merito alla creazione nell’area euro di una stanza di compensazione, segnatamente per strumenti come i credit default swap (CDS). Governance economica, supervisione e salari La risoluzione sulla zona euro e le finanze pubbliche chiede una revisione della politica economica e monetaria all’interno della zona euro, anche attraverso impegni obbligatori fra gli Stati membri. Suggerisce inoltre che la riduzione dei disavanzi e dei debiti è solo una parte della soluzione alle difficoltà attuali, chiedendo un maggior controllo dei dati statistici dei paesi che chiedono l’ingresso nella zona euro. Il Parlamento sottolinea poi che la disciplina della moderazione salariale "contribuisce anche a frenare la crescita del reddito familiare e, di conseguenza, dei consumi privati". Ammonisce quindi dalle manovre incentrate essenzialmente sulla moderazione salariale quale mezzo per raggiungere la stabilità dei prezzi. A suo parere, occorre invece fare evolvere i salari reali allo stesso ritmo degli aumenti di produttività al fine di "garantire una stabilità della ripartizione dei redditi sul lungo termine". Nomina di un vicepresidente della BCE Con 488 voti favorevoli, i deputati hanno adottato una risoluzione che raccomanda al Consiglio europeo di approvare la nomina del portoghese Vitor Constâncio quale vicepresidente della BCE.