LIBERATI GLI ITALIANI DI EMEGENCY, MAI STATI COLPEVOLI

0
1071
italy_afghanistan_706950a.jpg

Tutto Finito Italiani liberati. Ora le scuse.

ULTIMORA_Pur di creare la notiza il Times gli aveva accusati di un complotto.

Imprigionati sensa un senso i tre italiani Matteo Dell’Aira, Marco Garatti e Matteo Pagani sono stati finalmente liberati.Stanno bene e sono sereni riconosciuti “non colpevoli” come attesta un comunicato del Nds, il servizio di intelligence afgano, sono stati condotto presso l’ambasciata d’Italia a Kabul e presto saranno rimpatriati con un volo speciale.

Anche cinque dei sei cooperanti afgani di Emergency, arrestati insieme ai tre italiani con la stessa accusa, sono stati rilasciati oggi a Kabul. Il sesto, sospettato di aver nascosto le armi nell’ospedale di Lashkar-gah, resta “in custodia”. Lo rende noto l’agenzia afghana Pajhwok citando un comunicato dell’Nds, i servizi di intelligence afghani.Strada: “Fallito il tentativo di screditarci”. “Mi sembra una bella conclusione”, ha affermato il fondatore di Emergency, Gino Strada, aggiungendo però che “qualcuno ha cercato di screditare Emergency e il tentativo è fallito”. Dopo le tensioni con il governo italiano, il fondatore della ong ha ringraziato l’esecutivo per il contributo dato alla liberazione dei tre operatori che, ne è certo, “torneranno in Afghanistan”, e ha concluso il suo intervento con una battuta: “Invierò una maglietta di Emergency al ministro Frattini, come mi aveva chiesto”. Rimane solo ora aspettare le scuse del Times, che non verrano mai, e un ematoma nel cuore dovuto a una botta inutile e ingiusta.Il mestiere del giornalista e’ un lavoro delicato, prima di riportare notizie bisogna sempre metterle in forse e risalire alla fonte e scandagliare ogni prova.

Gettare fango sopra persone che non si possono difendere per coprire i veri colpevoli e’ sempre una mossa codarda e non fa bene a nessuno. L’ospedale che curava centinaia di persone e’ stato chiuso, e’ stato negato il  diritto alle cure ad anziani, bambini, donne e questo e’ la cosa piu’ grave dentro l’altra gravita’ di aver sequestrano delle persone che non centravano nulla. Emrgency e’ una organizzazion umanitaria rispettabilissima e nobile perche’ cura tutti amici e nemici, perche’ il diritto ad essere curati e’ un diritto di tutti gli uomini anche nemici in guerra, talebani e non. Ecco cosa ha sempre fatto Emergency, e cosa continuera’ a fare, solo e soltanto questo, sempre nella speranza che gli lascino lavorare.

 

 ___________________________________________________________________________________________ 

Il Times ieri aveva riportato la notiza della confessione che vedeva coinvolti Matteo Dell’Aira, Marco Garatti e Matteo Pagani nel complotto per assassinare il governatore Gulab Mangal.

 

Il portavoce Helmand, Daud Ahma ha precisato che le sue parole sono state male interpretate, e che c’e’ ancora da fare luce su molte cose.Comunque spetta al governo centrale decidere se rilasciare i tre fermati in Helmand o trasferirli a Kabul.Dall’Italia il ministro della difesa la Russa invita Gino Strada a fare attenzione e guardarsi bene intorno tra i suoi collaboratori.

Sarebbe più saggio sostiene il ministro se «prendesse le distanze dai suoi collaboratori, perché può sempre succedere di avere accanto, inconsapevolmente, degli infiltrati»Tutto ancora poco chiaro, ed e’ per questo che in certi casi bisogna fare molta attenzione prima di diffondere una notizia e sporcare un’azione umanitaria come quella di Emergency. Gino Strada aveva smentito fin dall’inizio che gli italiani fossero in qualche modo coinvolti, difendendo sempre e comunque il suo operato.siamo in attesa di nuove verita.

 

FIRMA L’APPELLO www.emergency.it

IO STO CON EMERGENCY