ene Chelsea e Barca, la Roma invece per la testa Londra

0
1090

LONDRA – Un risultato tennistico, che schiaccia lo Stoke City e conserva il Chelsea in vetta a più uno sul Manchester.

 Kalou, realizzando una tripletta, è il grande protagonista di giornata, sugli scudi anche Lampard (due reti), Malouda e Sturridge che mettono la loro firma sul tabellino e a due giornate dal termine, aiutano la formazione allenata da Carletto Ancelotti a ipotecare seriamente la conquista del titolo. Positiva anche la partita dei Red Devils che grazie a due reti di Giggs (entrambe su rigore ed entrambe procurate per un fallo ai danni di Nani) riescono a mantenere un punto di distacco sulla capolista avendo la meglio sul Tottenham. La squadra londinese prova a contrastare lo United con King che al 70’ trova il pareggio, ma un Nani in forma strepitosa e la seconda rete dagli undici metri di Giggs regalano al Manchester il prezioso successo. Per gli altri italiani impegnati in premier ottimo risultato in chiave salvezza del West Ham di Zola che batte il Wigan Atletic, mentre il City allenato da Mancini non riesce a sfruttare il passo falso del Tottenham e si fa fermare sullo zero a zero dall’Arsenal.SPAGNA- Nonostante la batosta rimediata a San Siro, il Barcellona batte 3 a 1 lo Xerez. I caditani non sono l’Inter di Mourinho, senza ombra di dubbio, ma la squadra di Peppe Guardiola riesce a reagire alla sconfitta patita in coppa continuando a guidare la Liga con due punti di vantaggio sul Madrid. Le bocche da fuoco catalane sono Jeffren, Henry e Ibrahimovic, mentre per gli andalusi ha accorciato le distanze al 25’ Mario Bermejo. Fatica invece il Madrid nell’insidioso campo del Saragozza. Le Merengues sono messe sotto dalla fisicità della squadra della Romareda, ma non si lasciano intimorire, e grazie all’esperienza di Raul al 50’ riescono a portarsi in vantaggio. Risponde il Saragozza qualche minuto più tardi con Colunga che riesce a scartare Casillas e a depositare la palla in rete. Il Real macina gioco e sfiora il vantaggio con un colpo di testa di Sergio Ramos che va a stamparsi sul palo. Le Merengues non si arrendono e trovano il definitivo vantaggio grazie ad un diagonale di Kaka, che mantiene la squadra di Pellegrini a ruota del Barcellona. Per la corsa alla Champions il Valencia mantiene saldo il suo terzo posto battendo 1 a 0 il Depo, il Siviglia scivola con il Getafe mentre il Maiorca pareggia 1 a 1 con il Malaga.ITALIA- Tre schiaffi al Barcellona in rimonta e altri tre ceffoni all’Atalanta dopo essere partita in svantaggio. L’Inter è un rullo compressore e anche in campionato mantiene un ritmo elevatissimo, la sconfitta della Roma in casa con la Sampdoria proietta la squadra di Mourinho in vetta a più 2 sui giallorossi. I bergamaschi dopo 5’ minuti approfittano di un’indecisione difensiva della squadra della Madonnina, la linea del fuorigioco formata dal pacchetto arretrato interista non è perfetta e Tiribocchi è il più lesto di tutti a battere Julio Cesar. Milito ristabilisce la parità battendo con un pallonetto Coppola, poi Mariga firma il vantaggio dei milanesi raccogliendo un cross basso di Eto’o. La rete che fissa definitivamente il punteggio sul 3 a 1 finale è messa a segno nella ripresa da Chivu.Se gli interisti sorridono l’altra faccia calcistica di Milano ha le ossa rotte. Il Milan infatti viene battuto 3 a 1 da un Palermo da Champions League. Bovo e Fernandez portano in vantaggio i rosanero, poi Seedorf illude i tifosi rossoneri, ma un gran destro di Miccoli al 69’ del primo tempo chiude il conto lanciando gli isolani a quota 58.Cade la Roma all’Olimpico perdendo la leadership in campionato: al vantaggio di Totti ha risposto una doppietta di Pazzini che conferma la Samp al quarto posto. Prestazione positiva, invece, della Juventus che ritrova Iaquinta e batte per tre a zero il Bari.