SERIE A: Risorge la Roma: l’Inter inciampa all’Olimpico

0
884

Sterzata al campionato: la Roma risorge battendo l’Inter, che resta in vetta ma si fa raggiungere da una Lazio sorprendente. Il big match dell’Olimpico riporta in vita la squadra di Ranieri, che si riscatta dalla crisi rifilando la prima sconfitta alla corazzata di Benitez: due piccioni con una fava. Gara equilibrata, che sembrava ormai destinata allo zero a zero (che avrebbe accontentato tutti) se Mirko Vucinic (nella foto) non si fosse inventato, in pieno recupero, un tuffo di testa su cross di De Rossi, conclusione imprendibile per Julio Caesar. Così, mentre la Roma torna a respirare, il Milan ringrazia e si rimette in carreggiata: nell’anticipo delle 18 i rossoneri non brillano particolarmente contro il Genoa, ma la zampata di Ibrahimovic, a scavalcare Eduardo, basta a Max Allegri per portarsi a due soli punti dalla testa della classifica, dove ora staziona anche la Lazio. Le aquile tornano a volare alto e, zitte zitte, affiancano l’Inter in cima. I biancocelesti ritrovano Zarate ed espugnano 1-0 il Bentegodi. Non approfittano dello stop dei nerazzurri le “piccole” inseguitrici: il Brescia cade al San Nicola (2-1 del Bari), mentre il Catania si divide la posta con un Bologna sempre più targato Di Vaio (1-1). Cade ancora il Cesena, asfaltato in casa da un Napoli che esplode nella ripresa (1-4). Pareggio scoppiettante tra Palermo e Lecce: i salentini si portano sul 2-0 a inizio secondo tempo, ma i rosanero reagiscono fino a pervenire al pareggio sul filo di lana. Il 2-2 di “big mac” Maccarone arriva infatti al terzo minuto di recupero. Meno vibrante il pari tra Sampdoria e Udinese, ma il primo punto intascato dai friulani è una boccata d’ossigeno per Guidolin, in odore di esonero. I bianconeri sono sempre ultimi, già a quattro lunghezze dalle sei penultime. Risorgono Fiorentina e Juventus. Primo successo in campionato per i viola, che superano il Parma per 2-0 (Ljajic e De Silvestri), mentre si rifanno, dopo il ko con il Palermo, gli uomini di Delneri che dilagano con il Cagliari (4-2) nel posticipo, portandosi a tre punti dal primo posto.

 

 

 

(foto tratta da caughtoffside.com)