Gareth Williams Il giallo che imbarazza l’inghilterra

0
1194

 

C’e materiale per scrivere un romanzo del genere -spy story- scene da crimine per fare un film sui servizi segreti, ma la realta’ supera la fantasia e il finale di questa storia sembra non esistere o sembra perdersi in un mistero oscuro e delicato. Negli ultimi giorni i giornali inglesi hanno riportaro alla luce un caso accaduto nell’Agosto 2010, quello dell’agente 007 Gareth Williams, giovane e brillante matematico dell’MI6, che fu trovato quartiere londinese di Pimblico.

Fu trovato nudo dentro una borsa da viaggio. Subito si penso ad Alcaeda, forse in questo caso accausata troppo in fretta, perche’ successivamente nuovi elementi si concentrarano proprio sui servizi segreti inglesi dell’MI6. Oggi pero’ una nuova teoria sempra riemergere dal caso una di quelle teorie che apre delle porte che non dovrebbero essere mai aperte, e chi le apre le dovra’ richudere in fretta, molto in fretta. Williams è stato vittima di un gioco erotico finito male.

Nel suo appartamento sono stati ritrovati vestiti di donna, scarpe truchi e una parrucca arancione. Questi elementi fanno un poco di luce sulla vita riservata e poco nota dell’agente, e imbarazza i servizi britannici. La vicenda pero’ anche con questi ritrovamenti non e’ conclusa, anzi pare che un finale non si possa trovare.

Il corpo di Williams fu ritrovato dopo parecchi giorni in uno stato avanzato di decomposizione che non era possibile fare alcun studio sopra. Una prima domanda nasce spontanea: perche’ i colleghi di lavoro non dettero l’allarme prima? Non si preoccuparono prima della non presenza al lavoro di Gareth Williams? Il corpo poi fu trovato in una vasca dentro una borsa in posizione fetale, nudo. Una dinamica molto particolare, che muove gli investigatori a supporre che fu un gioco erotico. Sulla borsa sono state trovate delle micro tracce di DNA non della vittima, ma troppo piccole per indagarci sopra ( o per lo meno questa e’ la versione che viene data). Comunque un dato e’ certo Williams non era da solo.

E il caso quindi sembra finire qui, un finale senza una fine, con tante domande e tanti sospetti, che non avranno mai una risposta vera ed ufficiale. Una cosa pero’ e’ chiara: l’omosessualità non è più reato in Gran Bretagna e i responsabili dei servizi segreti hanno dichiarato di «non voler dettare regole per la vita privata degli agenti».

Sicuramente c’e’ molta tensione tra gli ambienti degli agenti 007 una spina nel fianco, non l’unica, ne la prima. Anni fa, un giovane e brillante deputato conservatore fu trovato morto, nudo e soffocato da un sacchetto di plastica; anche in quel caso l’inchiesta concluse che si era trattato di un gioco erotico finito tragicamente. La storia si e’ ripetuta.

LEAVE A REPLY