ABOLIZIONE TASSA DI RILASCIO PASSAPORTI

0
1014
passaporto

ABOLIZIONE TASSA DI RILASCIO PASSAPORTI; INTRODUZIONE DI UN CONTRIBUTO AMMINISTRATIVO PER IL RILASCIO DEL PASSAPORTO ORDINARIO E DI UN DIRITTO PER LA TRATTAZIONE DI PRATICHE DI RICONOSCIMENTO DELLA CITTADINANZA

Si informa che con l’articolo 5-bis del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89, pubblicata sulla G.U. n. 143 del 23-6-2014, e’ stata apportata una modifica alla Tabella dei diritti consolari da riscuotersi dagli Uffici diplomatici e consolari, allegata al D. Lgs 3 febbraio 2011, n. 71.

Sono stati inoltre modificati alcuni importi per il rilascio del passaporto ordinario nonché per quello collettivo.Nello specifico, l’art. 5-bis, comma 1 del decreto legge stabilisce:- l’introduzione, nella sopracitata Tabella dei diritti consolari, dell’art. 7-bis: “Diritti da riscuotere per il trattamento della domanda di riconoscimento della cittadinanza italiana di persona maggiorenne: euro 300,00”;- l’introduzione di un contributo amministrativo di euro 73,50 per il rilascio DEL SOLO PASSAPORTO ORDINARIO, incluso il rilascio a favore di minori, oltre al costo del libretto (pari a euro 42,50). Tale contributo e’ dovuto in occasione del rilascio del libretto e va corrisposto entro e non oltre la consegna all’interessato;- l’abolizione della tassa di rilascio per tutti i passaporti (attualmente il passaporto e’ soggetto, al momento dell’emissione, al pagamento del costo del libretto pari a 42,50 euro e di una tassa pari a 40,29 euro) e di quella annuale del passaporto ordinario (attualmente per l’uso del passaporto al di fuori dell’Unione Europea, la tassa di 40,29 euro e’ dovuta ogni anno). All’estero tali modifiche hanno effetto dal quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione in G.U., vale a dire dal 08.07.2014.