Vi spieghiamo l’ebola

0
1107
ebola1

“Se conosci il nemico lo affronti meglio e l puoi sconfiggere. A seguito di questo detto di un generale inglese della seconda guerra mondiale, italoeuropeo vuole in sintesi raccontare cosa e’ il virus dell’Ebola di cui si sente (giustamente) tanto parlare, ma che crediamo ancora siano in tanti a non sapere veramente la sua pericolosita’.

Che cosa e’:

L’ebola e’ un virus, (di forma simile ad un verme lungo,di quelli che si trovano nel terreno e che i pescatori li usano come esca per pescare) i cui geni mutano in maniera non troppo rapida e il virus contiene solo 7 geni. SOno stati per ora isolati solo 5 ceppi diversi del virus e 5 sono mortali per l’uomo.

Il virus attacca le cellule usando la proteina TIM-1 che si trova nei tessuti epiteliali della . Usa questa proteina come porta per entrare nelle cellule e quindi nell’oraganismo, invadendolo e formando delle famiglie. Non solo, una volta all’interno il virus si spoglia, cioe’ esce dal suo cuscio e inizia la sua moltiplicazione. A queseto punto il virus gonfia la cellula e cerca di uscire, provocando sul tessuto epitali provocando dei rigonfiamenti sulla pelle : dei bubboni, e alla fine esce dalla cellula mutato e pronto per diffondersi e moltiplicarsi ancora.

 

Da dove viene?
Ma da dove viene questo atroce virus che lo scopritore Robert Gallo dell’HIV sostiene essere uno dei virus piu’ letali al mondo
Per esempio in Affrica i “pipistrelli della frutta” sono ospiti naturali del virus dell’Ebola e lo possono trasmettere ad altri animali. Gorilla, Scimpanze, il tasso e naturalmente l’uomo sono un esempio di passaggio del virus. Si trasmette per via di ferite, mucose o contatto di sangue.
Toccando oggetti che sono contaminati, solo con un semplice contatto.

I sintomi

I sintomi fino ad ora conosciuti, sono, affaticamento febbre alta dolori muscolari, vomito, cambiamento del comportamento, convulsioni emoragire interne e morte.
Il virus dell’Ebola si trova principalme in Africa nella zona della Serrea Leone, Liberia, Guinea. Ma ora i casi di virus sono gia’ arrivati in Europa.

Tutto e’ partito verso Maggio 2014 ma ora siamo arrivati alla massima allera, tanto che anche L’ONU si e’ riunito per capire e trovare una giusta strategia per prevenire il contagio. I pericoli sono i Voli aerei che provengono dall’ Africa verso i continenti dove il volo e’ un mezzo per il Virus per diffondersi.

C’e’ modo di guarire?

Per ora l’unico modo per prevenire l’ebola e’ isolare il piu’ possibile i malati, e tersi sempre puliti. Stare attenti ai contagi e prendere la precauzioni dove e’ possibile.

Non sottovalutiamo questo virus perche’ di lui si conosce quasi tutto al livello medico ed e’ possibile sconfiggerlo, ma bisogna conoscerne la vera natura per potersi proteggere.

 

LEAVE A REPLY