L’inteprido, di Gianni Amelio con Albanese

0
1225
albanese

Londra (istituto italiano di cultura March 17, 2015)- Antonio Pane (Antonio Albanese), quarantenne separato con un figlio ventenne musicista, in attesa di trovare un lavoro vero si ingegna facendo il “rimpiazzo”. Sostituisce chi ha bisogno di assentarsi per qualche ora dal proprio posto di lavoro e non vuole essere scoperto. Questo film di Gianni Amelio del 2013 e’ ancora attuale. Tocca una ferita, quella del Lavoro, ancora aperta e crondante di sangue.

 

Il protagonista, piu’ di lavorare, piu’ di avere la dignita’ del lavoro, fa tutti i lavori che gli capitano. Prova a fare anche dei concorsi ma senza esito, perche’ si sa’ che in italia ai concorsi vincono quelli appoggiati. E Antonio Pane non lo e’, lui e’ onesto come tantissimi italiani che ogni giorno lottano per un diritto e dignita’ negata. Oggi siamo nel 2015, ma la situazione e’ poco cambiata. Il signor Pane, rappresenta l’italiano medio, di una Milano annebbiata dalle parole, ma rappresenta anche ogni persona del centro e del sud italia.

Questo film, neanche a dirlo conferma, la bravura di Antonio Albanese, che usa la sua faccia e il suo corpo come plastica che prende la forma delle varie tematiche, ora comiche, ora serie. In questo film li troviamo tutte e due, con frasi che ti fanno rifrette, finda dalla prima battuta del film dove Albanese dice :” …. beato chi lavora che puo’ permettersi di fare sciopero” e da qui inizia una storia che potrebbe, essere la storia della porta accanto.

Nel film incontra anche una ragazza nelle solite sue condizioni, in cerca di un lavoro e anche lei sia adatta ( ma non come rimpiazzo) a fare ogni tipo di lavoro, finche alla fine……, be’ dovete vedere il film per capire tutta la storia. Amelio, con il suo realismo ha inventato un angelo in tempo di crisi, che invece di urlare e fare sciopero lavora.Ne esce un film libero, composto da quadri di melodramma sociale e gag malinconiche che fanno ridere o meglio sorridere e riflettere.

Spesso la situazione, vista da un’altra angolazione la si vive anche a Londra. Spesso molti piu’ di lavorare fanno lavori non inerenti alla propria professione, quasi come fossero rimpiazzi momentanei…. sempre mossi da quella dignita’ di alsarsi la mattina e truccarsi, o farsi la barba, per dire al mondo e soprattutto a noi stessi: ci sono ache io in scena.

 

Director: Gianni Amelio 
Writers: Gianni Amelio, Davide Lantieri 
Cast: Antonio Albanese, Livia Rossi, Gabriele Rendina 
2013 – 104 min  

 

 

Information

 

Date: Tuesday, March 17, 2015

 

Opening times: 6.30 pm

 

Venue: ICI London

 

Organised by: ICI London

 

In collaboration with:

 

Free admission, booking essential