L’INFERNO DI DAN BROWN

0
2518
http://www.spettacolomania.it

Londra
(Borri Giacomo)

 

L’Inferno esiste e si trova a Firenze. No, non è niente di sinistro, è solo una delle località scelte per il terzo capitolo della saga multimilionaria di Dan Brown. Tom Hanks torna per la terza volta nei panni del professor Robert Langdon guidato ancora una volta dal regista Ron Howard. Solo loro due insieme portano quattro Oscar in campo tra cui miglior attore protagonista uno e miglior regista l’altro. Due pezzi da novanta quindi che ritornano insieme in una saga che nel complesso ha già guadagnato ben oltre il miliardo di dollari.

 

Il film uscirà tra oggi e principalmente domani in base alla nazione, ma a Firenze si sono già disputati eventi speciali come un’anteprima esclusiva per il cast e la troupe e un evento per la stampa nel famoso Salone dei 500 di Palazzo Vecchio a Firenze, dove tra l’altro sono state girate alcune scene del film. Qui sono stati intervistati la Star Tom Hanks e il regista Ron Howard chiedendogli addirittura “Qual è il più grande mistero della vita?”. Ovviamente Tom Hanks ha subito mostrato grande personalità dichiarando che loro erano lì solamente per promuovere il loro “piccolo” film e non per districare i grandi misteri della vita. Non adora molto il circo mediatico che si forma intorno a film di questo calibro ma ormai essendo un attore più che navigato sa come gestire stampa e affini.

 

Si dimostra quindi essere anche una persona alla mano (se doveste mai riuscire ad avvicinarlo) spiegando come lui e Ron abbiano deciso di tornare in scena con il terzo atto di questa serie non perché dovevano o perché obbligati da contratto ma perché profondamente affascinati dalla magia della trilogia di libri creata dall’autore Dan Brown. Parla di una “formula magica” creata dall’autore del libro capace di generare una storia che preveda una “caccia” alla verità che sia incredibilmente capace di intrattenere e incredibilmente divertente da girare. Non solo la troupe ha avuto modo di visitare alcune delle più importanti città italiane sotto il profilo storico come Firenze, bensì ha avuto modo di avere un’altra occasione per cimentarsi nelle riprese di un film veramente accattivante.

Dan Brown, Felicity Jones, Tom Hanks, Ron Howard

È stato chiesto ai grandi dello spettacolo quale fosse la loro idea di “Inferno”. Tom Hanks ha girato un po’ intorno alla domanda per poi affermare che generalmente per lui l’inferno corrisponde all’ignoranza. Ben detto! Ron Howard e Dan Brown sono stati meno prolissi dichiarando rispettivamente che per loro l’inferno è “non accogliere le possibilità che ci vengono date in ogni momento” per uno e “scrivere un romanzo realizzando solo poi che non ha una fine” per l’altro.

 

Si preannuncia quindi essere una storia che non lascia un attimo per riprendere fiato con un prologo “in medias res” trovando subito il professor Langdon confuso almeno quanto noi.

A tutti gli appassionati di cinema per primi, ma anche a tutti gli appassionati di storia e complotti non perdetevi assolutamente domani 13 Ottobre 2016 nei cinema di tutto il mondo l’uscita di “Inferno”.

 

LEAVE A REPLY