Ucciso a Milano il terrorista di Berlino ecco come

0
13485

Londra – Milano ( Francesca Pinna) Anis Amri, l’attentatore di Berlino e’  stato ucciso a Sesto San Giovanni a Milano. Dopo aver viaggiato in treno dalla Francia e’ stato fermato dalla polizia italiana, dopo avergli chiesto i documenti, il terrorista ha sparato e uralto “Allah Akbar” poi ha sparato contro gli agenti: ne ha colpito uno alla spalla. Loro hanno risposto: lui è morto sul colpo.

Anis Amri, era gia’ stato in prigione in italia per 4 anni poi rilasciato con mandato di ritornare nella sua terra, ma non ci e’ mai ritornato, si e’ rifugiato in Germania fino a pochi girni fa’.

Erano le  tre di notte in piazza I Maggio a San giovanni, zona stazione. Un uomo solo a piedi . Alla richiesta del capopattuglia di far vedere i documenti, estrae una pistola calibro 22 dallo zaino e spara, poi si nasconde dietro un’auto. Ma viene ucciso. Ad uccidere il terrorista è stato un agente in prova al Commissariato di Sesto San Giovanni. Si chiama Luca Scatà, ha 29 anni.

Un poliziotto italiano e’ stato ferito Cristian Movio alla spalla, le sue condizini sono stabili e fuori pericolo.