Macron è il nuovo presidente della Francia

0
16941
CREDIT: BONY/SIPA/REX/SHUTTERSTO​CK/BONY/SIPA/REX/SHUTTERSTO​CK

Londra – di Chiara Fiorillo

Emmanuel Macron, ex ministro francese dell’Economia, dell’Industria e del Digitale, è l’ottavo presidente della Francia. A soli 39 anni, è il presidente più giovane della Quinta Repubblica.

Il candidato del partito En Marche! ha infatti battuto Marine Le Pen del Fronte Nazionale durante le elezioni francesi.

L’affluenza, il 65,3%, non è stata molto alta e l’astensione, circa il 12%, la più bassa dal 1969.

Il neo-eletto presidente ha già tenuto due discorsi, il primo di fronte alla telecamera, diretto a tutta la nazione, e il secondo di fronte a circa 15000 elettori riuniti davanti al Louvre.

Credits: AP

“È un onore e una grande responsabilità,” ha detto Macron. “Mi adopererò per proteggere i più deboli, per garantire l’unità della nazione. Dietro ogni parola che ho pronunciato ci sono volti, vite, ci siete voi. Ed è a voi che mi rivolgo. Siamo eredi di una grande storia e di un grande messaggio da trasmettere. Difenderò la Francia, i suoi interessi vitali, il suo messaggio. E difenderò l’Europa.”

Marine Le Pen ha telefonato Macron per prima, subito dopo la comunicazione dei risultati ufficiali delle elezioni e ha, poi, ringraziato gli elettori che hanno deciso di votarla, affermando: “Porterò avanti la battaglia per coloro che vogliono scegliere la sicurezza e l’identità della Francia.”

Credits: ANSA/EPA

Ma Macron, che ha ricevuto la fiducia della maggior parte dei francesi, ha affermato: “La Francia ha vinto.” E ha aggiunto: “Attraverso la cultura, noi costruiremo un futuro migliore.”

Ha affermato, da subito, di voler collaborare con tutti i cittadini per migliorare le condizioni del paese: “Tutti si aspettano che torniamo ad assere noi stessi. Il compito che ci aspetta è immenso. Dovremo difendere la nostra moralità, costruire nuove protezioni e rifondare la nostra Europa. Ma anche dare sicurezza a tutti francesi, far ripartire l’economia, il lavoro. Ritornare a lottare per il clima. Questa sera avete scelto di essere audaci, continueremo ad esserlo, audaci, perché è quello che il mondo si aspetta da noi. Si aspetta che la Francia, sia la Francia”.

Da subito le congratulazioni dei leader mondiali, tra cui Donald Trump e Theresa May, che hanno dimostrato la loro volontà di collaborare con il neo-eletto presidente francese.

Macron ha poi ringraziato il presidente François Hollande per il suo operato, affermando di continuare ad agire nel bene del paese con determinazione e devozione.

“Viva la Repubblica. Viva la Francia,” ha concluso.