Brexit: Tempi duri per le volpi e non solo per loro. Il parlamento Inglese taglia alcune leggi sugli animali

0
3291

Londra ( Enrico Mangano) – Tempi veramenti duri per gli animali in Uk dopo la Brexit. Lo ha deciso il parlamento Britannico, la May era tentata di aprire la caccia alla volpe , poi ci ripensa ma e’ riuscita lo stesso  e’ riuscita  egualmente amettere nel mirino gli animali, riuscendo a fare approvare dalla camera dei Comuni un provvedimento che nega loro la capacità di provare “dolore o emozioni”.

C’e’ da capire il perche’ tutto questo accanimento per gli animali. Le leggi al momento sugl animali sono le regole EU, dopo la Brexit sara’ diverso, anzi molto diverso, gli animali avranno tempi duri.

Caroline Lucas dei verti ha lottato fino all’ultimo cercando di inserire nella legislazione britannica la norma Ue secondo cui gli animali “sentono il dolore e le emozioni” in modo simile agli esseri umani. Ma i conservatori, il partito di maggioranza relativa, è stata respinta con 313 voti contrari e soltanto 295 favorevoli.

La decisione e’ dovuta al fatto che secondo il governo ha sostenuto che gli animali sono già sufficientemente protetti dall’Animal Welfare Act del 2006.

Sono arrivate subito le polemiche e la rabbia di chi ama e rispetta gli animali : David Bowles direttore della Rspca, la Protezione Animali britannica “È un passo indietro scioccante per i diritti degli animali”.