Ultimi aggiornamenti- Il grande trionfo del M5S, Bene Lega, caduta del PD. Nessuna coalizione ha maggioranza

0
3222

Londra ( Laura Pinna, Elena Chivasso, P.B.Olland) – Elettori: 46.505.499 | Dato aggiornato al 05/03/2018-  07:03 uk  – 08:03 It – con il 31% dei voti il M5S e’ il primo partito di italia, mentre il centrodestra conquista la posizione di prima coalizione con il 37%. Ma la maggioranza non va a nessuno.

La vittoria del M5S che schiaccia i vecchi partiti, sopratutto il vecchio modo di fare politica e’ un dato evidente e storico. Gli italiani, stanchi delle solite parole, hanno voluto dare una svolta alla politica. Il movimento di Grillo, partito da lontano e dal basso, dalla gente, usando la rete e le piazze sono riusciti ad essere la prima forza politica italiana. Molti giovani hanno votato a queste elezioni 2018, e giovani sono il gruppo che costituisce il movimento. Giovani le idee, giovane il modo di fare politica: questo e’ stata e sara’ la loro forza.

Il M5S e’ il primo partito ma non ha la maggioranza, c’e’ bisogno di una coalizione, Grillo avverte : ” nessun inciucio”. Di Maio avverte le parti politiche devono parlare con noi, non ci fidiamo di nessuno. Sul programma ci possono essere delle convergenze, ma nessuno sara’ il camerirere di Di Maio.

DATI :

alla Camera vedono M5s a 32,1%, Pd a 19,0% e Lega a 17,5%, anche in questo caso avanti a Fi, che si attesta a 14,1%. Fratelli d’Italia ottiene 4,1%, mentre Noi con l’Italia 1,1%. +Europa è a 2,7%, Leu a 3,5% e Civica Popolare 0,5%. Infine Italia Europa insieme 0,6%.

all Senato hanno dato M5s a 32,1%, con un netto distacco rispetto agli avversari: crolla il Partito democratico, al 19%, mentre la Lega con 17,6% sorpassa Forza Italia (14,6%). Nel centrodestra Fratelli d’Italia arriva al 4,1% e Noi con l’Italia-Ude 1,1%. Nel centrosinistra non riesce a raggiungere la soglia del 3% +Europa (2,4%), ma la delusione più grande riguarda Leu che non supera il 3,2%. Civica popolare  Lorenzin 0,5%, Italia Europa insieme 0,7%.

Il cendro destra, vince al nord e il M5S si guadagna il Sud l’Italia e’ divisa in due, ma non c’e’ chi va a governare con la maggioranza assoluta, la dialettica tra gli opposti deve essere fatta al piu’ presto.

Il PD, crolla, possibili dimissioni di Renzi, il Pd deve rifare tutto, ripartire da idee nuove. La sinistra e il centro sinistra sembra al capolinea di un’era, il nuovo abbatte il vecchio. Un PD che dovra’ fare opposizione.

E all’Estero?

La diretta radio della notte :

 

ecco altri approfondimenti – la lunga diretta della notte – Cosa e’ successo?

Diretta – iniziamo con news e aggiornamenti in tempo reale tra…

 


LEAVE A REPLY