Francia, Regno Unito e Germania in accordo contro i dazi degli USA

0
1805
Credit: TPI

Londra (Irene Chiaia) –  Londra, Parigi e Berlino si trovano in accordo dopo una telefonata dei rispettivi leader. Angela Merkel, Emmanuel Macron e Theresa May hanno deciso di ammonire all’unisono gli Stati Uniti d’America.

Secondo un portavoce tedesco i primi ministri hanno sostenuto che l’UE difenderà i propri interessi nel caso in cui gli USA decidano di imporre dazi alle merci europee.

Inoltre Inghilterra, Francia e Germania sostengono il nuovo accordo sul nucleare con l’Iran. Secondo dei report da Downing Street , Theresa May e Angela Merkel ed Emmanuel Macron hanno sostenuto che tale intesa potrebbe consistere nel miglior modo per impedire a Teheran lo sviluppo di armi nucleari.

Tuttavia Trump si trova in forte disaccordo con i colleghi Europei dell’intesa. Effettivamente sembrerebbe che il Presidente statunitense sia intenzionato ad uscire dalle negoziazioni entro il 12 maggio, quando gli Stati Uniti dovranno accettare le condizioni di Teheran o rimettere in atto le sanzioni contro la Repubblica Islamica.

Il leader americano non ha mai nascosto il proprio dissenso nei confronti dell’accordo internazionale sul nucleare tenuto nel 2015. Effettivamente, Trump aveva sempre definito tale patto come un vero e proprio disastro.

Negli ultimi giorni, l’inquilino dell’Eliseo aveva fatto visita alla Casa Bianca per discutere di tale questione con il leader americano. Macron ha riconosciuto che vi siano ancora delle tematiche da trattare nell’accordo del 2015. Tuttavia, il presidente iraniano Hassan Rohani ha chiaramente sostenuto che il patto sul nucleare non sia negoziabile “in alcun modo”. Ieri Londra, Parigi e Berlino hanno fortemente difeso l’attuale accordo ma continuano a sperare in una possibile incorporazione della questione dei missili iraniani all’interno del patto già esistente.