Sajid Javid : Storia di una famiglia normale arrivata al successo

0
17296

Londra – ( stefania Ruffini) – Sajid Javid e’ su tutti i giornali,  il nuovo ‘Home Secretary’ staveramente spopolando, non tanto per essere a capo degli interni, ma per la sua storia di immigrato e per le sue semplici origini, simili a tantissimi immigrati in Gran Bretagna.

La famiglia di Sajid arriva in Gran Bretagna dall’india, con una manciata di sterline non sufficenti per vivere, ma con la voglia di fare. Lui e i sui fratelli alla fine riescono a diventare importanti figure della Londra che conta, ma non con pochi sacrifici.

Sajid, 48 anni, ministro degli Interni, è il primo eletto  non bianco del Cabinet nella storia del Paese, un ottimo segno durante il periodo Brexit. I suoi quattro fratelli hanno trovato successo  in posti diversi, dalla polizia agli immobili, dai supermercati alla finanza.

Gli immigrati in Gran Bretagna hanno una lunga storia, e tutti ( compreso gli italiani) arrivano con grande voglia di lavorare e di scalare le vette di una metropoli permissiva ma faticosa. Forse la Gran Bretagna degli anni ’60 era diversa, permetteva la realizzazione di grandi sogni, oggi forse solo di sogni, ma e’ rimasta comunque una terra ospitale e meritocratica.

Abdul Ghani-Javid , il capo famiglia si mise subito a cercare lavoro, e lo trovo in un  cotonificio di Rochdale, e poi come bus  driver, proprio  come il padre del sindaco di Londra Sadiq Khan. Poi il trasferimento a Bristol, per aprire un negozio di vestiti, abitando  in una sola stanza. I figli prendono il dna del lavoro dal padre e iniziano a fare piccoli lavori e andare a scuola sotto la supervisione di una madre attenta che i figli imparassero per un futuro migliore.

Tariq, il piu grande dei frantelli, è proprietario di una catena di supermercati.Khalid, il secondogenito, ha una società di consulenze finanziaria. Sajid è il terzo, ha una moglie inglese, quattro figli, e una villa nel quartiere londinese di Fulham .  Basit il terzo figlio, ha prestato servizio per sei anni nella Marina militare con grandi riconoscimenti. Atif, avvocato, si è dedicato agli immobili. Ha una serie di appartamenti che affitta e si è schierato contro il governo conservatore.

Insomma una famiglia semplice testimone che in Gran Bretagna se uno vuole puo’ far e arrivare in alto, ma con grande sacrifici, lotte, rinuncie, fatica e dedizione, incredienti importanti per chi ha voglia di fare.

Questa storia e’ importante per capire quanto la Gran Bretagna attiri molte persone ma anche quanto da indietro. I tempi dagli anni ’60 sono cambiati, oggi in tempo di Brexit sembra frenarsi l’impatto sociale in UK ma ci sono ancora mille motivi per venire e imporsi in questa nazione.

phot:http://expressdigest.com