Londra (Grazia Losole) – Ha speso ben più di un milione e mezzo di sterline all’anno, per 10 anni, da Harrods, il grande magazzino di lusso noto in tutto il mondo. £16 milioni di sterline in totale spesi fra settembre 2006 e giugno 2016.

Mrs A., la cui identità resta anonima, pare avesse in suo possesso 3 differenti carte fedeltà del magazzino di Knightsbridge, ed era riuscita a spendere circa £150.000 in gioielleria nel giro di un giorno.

Si tratta della moglie di un ex banchiere internazionale, ex chairman di una banca di un paese non appartenente allo Spazio Economico Europeo (SEE). A seguito delle sue dimissioni nel 2015, il marito della misteriosa donna fu dichiarato colpevole di frode ed appropriazione indebita e condannato a 15 anni di reclusione, oltre a dover versare un risarcimento alla banca di circa 39 milioni di dollari Americani.

La National Crime Agency (NCA), lo scorso febbraio, era riuscita ad ottenere due Unexplained Wealth Orders (UWO) in relazione a due sfarzose proprietà in possesso della coppia, del valore complessivo di £22 milioni. Una casa del valore di £11.5 milioni acquistata nel 2009 da una società costituita nelle Isole Vergini britanniche, ed una casa a Londra acquistata nello stesso periodo per una cifra simile. La NCA era riuscita a stabilire che gli appartamenti erano stati acquistati con contanti rubati dal marito di Mrs A.

La donna ha fatto ricorso all’Alta Corte, ma ha perso la causa. Il direttore della NCA, Donald Toon, si dice “soddisfatto che la Corte abbia respinto il ricorso” di Mrs A, poiché questo dimostra che “l’NCA ha ragione nell’indagare circa i fondi utilizzati nell’acquisto delle proprietà”.

Nel caso in cui la donna non riuscisse a dimostrare da dove derivano tutte le sue ricchezze, potrebbe vedersi sequestrate le proprietà e nel caso in cui i due UWOs contro Mrs A continuassero a sussistere, si potrebbe aprire la via ad ulteriori ordini contro i sospettati.

LEAVE A REPLY