Londra – Si apre ufficialmente oggi la XVIII edizione della Settimana della Lingua Italiana, appuntamento organizzato sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica dal Ministero degli Affari Esteri assieme ad altri importanti partner tra cui MIBACAccademia della CruscaIstituto Europeo del DesignRAI, la rete diplomatico consolare dellaConfederazione Elvetica e la Societa’ Dante Alighieri. Dal 15 al 21 ottobre, le maggiori istituzioni italiane all’estero aderiranno all’iniziativa al fine di promuovere in più di 80 paesi il nostro ricco e diversificato patrimonio linguistico e il suo insegnamento.

Il tema scelto per quest’anno è stato “L’italiano e la rete, le reti per l’italiano”, spunto di riflessione sull’influenza che l’avvento del web e delle nuove tecnologie digitali hanno avuto sia sulla lingua che sulle modalità di comunicazione. Nel Regno Unito, molte sono le istituzioni che hanno aderito all’iniziativa, organizzando numerosi eventi che hanno spaziato dalla letteratura, all’arte, dalla musica al cinema.

A Londra, l’Istituto Italiano di Cultura di Belgrave Square partecipa alla XVIII Settimana della Lingua Italiana nel mondo con l’evento Dialoghi sull’uomo. Homo Ludens 2.0. Dal dado ai social network, a che gioco stiamo giocando, parte di un ciclo di quattro incontri di “antropologia contemporanea” organizzati in collaborazione con Pistoia Dialoghi sull’uomo e con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio Pistoia e Pescia. Durante l’evento, Stefano Bartezzaghi, in conversazione con Robert Gordon, ci parlerà della molteplice dimensione del gioco, costantemente in bilico tra regole e libertà, tra realtà e finzione.

Sempre nella capitale, il Festival of Italian Literature in London, FILL, co-organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura con la comunità di autori italiani residenti a Londra, giunge quest’anno alla seconda edizione. Il 27 e 28 ottobre, con 15 eventi e più di 40 ospiti, l’iniziativa presenterà il meglio della produzione letteraria italiana nel Regno Unito alternando conversazioni con autori affermati a nuove voci. Il calendario include tra gli altri, i vincitori del premio Strega, Walter Siti e Nicola Lagioia, il vincitore del premio Goncourt, Mathias Énard, l’autore italo-somalo Igiaba Scego, e Lorenzo Pezzani di Forensic Architecture, agenzia nominata per il prestigioso Turner Prize.

( podcast dell’intervista fatta a LondonONEradio radio unica e ufficiale degli italiani a Londra )

 

Anche in Scozia, numerose sono le iniziative promosse dall’Istituto Italiano di Cultura di Edimburgo nell`ambito della Settimana della Lingua Italiana. La settimana sarà inaugurata dalla lezione L’italiano (e le sue varietà) nella rete: problemi descrittivi e aspetti di carattere generale, a cura di Paolo D’Achille, professore di Linguistica italiana presso l’Università degli Studi Roma Tre, e proseguirà con il seminario Fake News, Truth and the Media, a cura di Dr. Paolo Cavaliere, Lecturer in Digital Media & IT Law presso l` Università di Edimburgo. Infine, l’evento Pirandello and Translation: Transfer, Transformation and the Transcultural, che vede la partecipazione della Prof Susan Bassnett e altri studiosi, si concentrerà sulla figura e sull’aspetto transculturale delle opere in traduzione del premio Nobel siciliano. Durante l’evento sarà presentato il libro A New ‘Woman’ in Verga and Pirandello di Enza De Francisci e la proiezione del film Dreaming (or am I?) di Simon Image.

LEAVE A REPLY