Londra (Laura Pandolfi) – La ministra UK dell’immigrazione Caroline Nokes, in una intervista a Repubblica di Antonello Guererra, sottolinea e rassicura gli italiani dicendo: “Cari italiani nel Regno Unito, state tranquilli: dopo la Brexit, nessuno vi espellerà dal Regno Unito, nemmeno in caso di No Deal. Ma iscrivetevi al nostro programma di regolarizzazione post Brexit”.

Questo ci rassicura molto, anche se poi con il Settled Status che é un documento digitale permetterà di restare in UK, ma andra’ ad offrire uno status con minori diritti. E non e’ detto che poi possa cambiare nel tempo.

Ma é meglio in queste occasioni di vedere sempre il bicchiere mezzo pieno, magari pensare al peggio e sperare al meglio. L’afferamzione della ministra , viene proprio durante la decizione di ieri sera dell’Eu, che detta legge sulla Gran Bretagna, imponendo una proroga sulla Brexit che prevede una scadenza limite al 22 maggio condizionata al voto positivo di Westminster sull’accordo di divorzio. Lo prevede l’accordo dei 27 leader raggiunto al vertice di Bruxelles.

In caso di bocciatura Londra dovrà indicare entro il 12 aprile come intende comportarsi con il voto delle Europee.

 “Abbiamo fatto tutto il possibile” – cosi’ il presidente della Commissione Ue, Juncker, chiude ( per ora ) la vicenda, rassicurando più volte la Gran Bretagna sul backstop per il confine interno all’Irlanda.

“E’ importante che il Parlamento approvi l’accordo sulla Brexit la settimana prossima in modo da poter mettere fine all’incertezza”. Cosi Theresa May sottolinea la decisione dell’EU

Quanto all’ipotesi di dover decidere sulle Europee, la premier ha spiegato che “sarebbe sbagliato chiedere alla gente di partecipare a queste elezioni tre anni dopo aver votato la decisione di lasciare l’Unione”.

LEAVE A REPLY