London – Anche se ci fosse il no deal, il governo britannico riconosce i titoli di studio dei professionisti sanitari. Lo riporta anche la Italian Nurses Society é il portale ufficiale della comunità infermieristica italiana in Gran Bretagna.

La nuova legislazione britannica, approvata il 7 marzo 2019, stabilisce infatti che i professionisti con titoli di studio rilasciati delle istituzioni comunitarie e svizzere ed attualmente iscritti in uno dei registri, potranno continuare ad esercitare nel Regno Unito senza variazioni, rispetto alla situazione antecedente alla Brexit.

I contratti di lavoro non dovranno pertanto essere modificati, anche se il Regno Unito lascerà l’Unione senza un accordo. Il personale già impiegato non dovrà inoltre ripresentare alcuna domanda per le attuali posizioni di lavoro, il giorno dopo la Brexit.

L’assenza di un riconoscimento automatico del titolo avrebbe infatti reso irrilevante, per il fine predetto, il servizio prestato in Gran Bretagna e quindi comportato la drastica interruzione dell’emigrazione Oltremanica di infermieri spagnoli.

Maggiori informazioni

 

LEAVE A REPLY