Londra (Laura Biagiotti) Dopo una Pasqua di inferno, con 290 vittime continua anche oggi. Ecco un’altra bomba a Colombo. Il governo: l’ondata di attentati sarebbe stata organizzata dal National Thowheeth Jama’ath con aiuti internazionali.

Il premier cingalese Ranil Wickremesinghe ha detto di non essere stato informato, e ha promesso un’indagine sul perché non sono state prese adeguate precauzioni, in aperta polemica con il presidente Maithripala Sirisena, che è anche responsabile delle forze di sicurezza.

Lo Sri Lanka e’ stato messo a dura prova in passato. 30 anni di guerre, coi le Tigri Tamil del Ltte – il gruppo separatista che per primo utilizzò gli attacchi suicid. Una tregua nel 2009, ma ora tutto si e’ rimesso in gioco.

foto GdS
foto GdS

Tra la polvere e morti, c’e’ da capire come ha fatto una gruppo di minoranza munsulmano ad aver lanciato un’ attacco cosi’ forte. Da chi sono comandati? Dall’Isis? Per ora non c’e’ traccia del califfato in Sri Lanka.

I primi sei attacchi si sono verificati la mattina di Pasqua in tre hotel di lusso di Colombo e tre chiese,

 

LEAVE A REPLY