Londra – Il Regno Unito e l’Olanda sono i primi due Paesi membri dell’Ue a votare  per il rinnovo del Parlamento europeo. Le urne in Gran Bretagna, all’ombra della Brexit, chiuderanno alle 22 mentre nei Paesi Bassi i seggi saranno accessibili dalle 7,30 alle 21. –

Riportiamo alcuni sondaggi – Alle ultime Europee 2014, il PD ha ottenuto il 39% tra i quasi 1,5 milioni di votanti all’estero e il 4 marzo 2018 il Partito Democratico è stato il primo partito (26,45% di preferenze) – Gli italiani residenti nel Regno Unito potranno votare alle elezioni europee in Consolato .

L’estenzione della Brexit al 31 Ottobre, crea la beffa di far votare gli inglesi alle Europee che parte oggi. Tra una May che ormai e’ data spacciata e finira’ il suo mandato a breve e c’e’ l’ipotesi addirittura per  venerdì. Il governo May ancora indebolito in queste ore per le dimissioni di ieri Andrea Leadsom, ministro per i rapporti con il Parlamento, il 36esimo ministro a lasciare l’esecutivo May, il 21esimo per dissensi sulla Brexit.

vedi sezione 

italoeuropeo

Ma in queste ore caotiche  c’è un’unica certezza, quella dei sondaggi che vedono il Brexit Party di Nigel Farage davanti a tutti, mentre si profila una disfatta per i Tories. I numeri parlano di un risultato tra il 30 e il 37%.

Dopo Regno Unito e Paesi Bassi, domani saranno Irlanda e Repubblica ceca a recarsi alle urne per le elezioni europee. Sabato il secondo giorno per la Repubblica ceca e votano anche Slovacchia, Lettonia e Malta. Tutti gli altri Paesi votano domenica 26 maggio.

LEAVE A REPLY