Londra ( Milena Casta ) Ai microfoni di London One Radio, il professor Giacomo Gorini, ricercatore immunologo di Oxford, ci ha spiegato cosa  e’ il corona virus, e come si poteva evitare, ” forse”.

Il virus, ci spiega l’immunologo e virologo Giacomo Gorini, non è né di colore rosa né verde come ci viene rappresentato nelle foto, è anzi incolore ed è furbo. Definito tecnicamente come “parassita intracellulare obbligato”, ha bisogno necessariamente di una cellula per replicarsi.

Perche’ al nord?
Che si sia concentrato proprio nel nord Italia potrebbe essere una coincidenza oppure dovuto alla maggiore percentuale di persone qui concentrate che sono portate a trasmettere virus ad altre persone.

Non sappiamo il vero perché. Potremmo semplicemente essere stati sfortunati, oppure
potremmo aver preso sottogamba delle regole molto semplici, come lavarsi le mani.

Situazione di Londra

Qui a Londra, fortunatamente il virus è ancora piuttosto contenuto e, secondo il professore di Oxford, possiamo stare tranquilli sulla veridicità delle statistiche: se il virus fosse più diffuso di quello che i media ci dicono, in pronto soccorso ci sarebbero molti più casi con difficoltà respiratorie.

Il virus non è così letale. Il tasso di letalità del virus ci spaventa soprattutto perché tutti noi abbiamo dei cari, nonni o padri, che essendo più anziani sono più a rischio. Ma ci spaventa anche perché è alto il numero di persone, anche giovani, in terapia intensiva. Eppure, avremmo potuto evitarne la diffusione se fossimo stati fin da subito più disciplinati e avessimo seguito delle semplici regole quotidiane: lavarsi le mani.

Per questo motivo è importante, ora, essere più furbi del virus, perché, come ci rassicura il
professore Giacomo Gorini, “se siamo disciplinati e affrontiamo queste regole con rigore possiamo affrontare questa epidemia”

ascolta il podcast della diretta del mattino:

Ti possono interessare anche ascoltare altri podcast sull’argomento Coronavirus:

articoli