L’ambasciata d’Italia  a Londra e i Consolati Generali a Londra e ad Edimburgo hanno attivato un gruppo di lavoro dedicato alla gestione dell’emergenza COVID-19.

Chi volesse rientrare in Italia dispone delle seguenti opzioni:

  • Voli diretti Alitalia Londra (LHR) – Roma (FCO) (verificare la disponibilità di biglietti sui voli quotidiani tramite il sito web Alitalia);
  • Soluzioni aeree con scalo, prestando attenzione al fatto che diversi paesi europei stanno in questi giorni rivedendo le proprie disposizioni sul traffico in entrata e in uscita;
  • Raggiungere Parigi o Bruxelles in treno (qui la situazione aggiornata dei collegamenti Eurostar) e proseguire per l’Italia con aereo, treno o altro mezzo;
  • Valutare eventualmente un rientro via terra: sul motore di ricerca Omio si possono acquistare biglietti per gli autobus. È attualmente possibile transitare via Francia (per chi scegliesse tale ipotesi, suggeriamo di consultare il sito internet del Ministero degli Interni francese.

Per rientrare in Sardegna sarà necessaria richiedere una specifica autorizzazione compilando online questo modulo e avendo già un valido titolo di viaggio.

Si invita comunque a verificare se vi sia la  necessità di adempimenti ulteriori con le competenti autorità delle Regioni.

I cittadini europei che risiedono stabilmente nel Regno Unito hanno diritto alla medesima tutela sanitaria che il paese garantisce ai propri cittadini. Inoltre sono garantite medesime cure anche ai i cittadini europei che si trovino temporaneamente sul territorio britannico.

In questo momento, il governo britannico chiede di evitare contatti sociali non necessari. In particolare:

  • Chiunque viva con gente che ha tosse o febbre deve stare a casa 14 giorni
  • Bisogna iniziare a lavorare da casa ove possibile
  • Evitare pubs, clubs, teatri e altri eventi sociali
  • Fare riferimento al NHS solo quando strettamente necessario
  • Da oggi il governo non supporta più raduni di massa

Inoltre, chiunque attualmente si trovi o giunga nel Regno Unito è tenuto ad auto isolarsi per sette giorni nel caso in cui manifesti sintomi come febbre o tosse.

A questo link (e ai link a loro volta contenuti nella pagina) si possono trovare informazioni aggiornate sulla situazione in UK e su cosa fare nel caso in cui si presentino sintomi della malattia.

Questi, inoltre, i contatti della Task Force CoronavirusUfficio di Assistenza Sociale del Consolato Generale: +44 (0)20 7936 5928/30/31 (in orario d’ufficio); Email: sociale.londra@esteri.it; e del funzionario di turno +44 (0)7850 752895 (dopo le ore 18).

In caso di dubbi si può scrivere all’indirizzo ambasciata.londra@esteri.it.