Consigliere regionale della Lombardia ” C’e’ bisogno di medici,e aiuto da tutti.”

0
174
foto ipp/giorgio rossi milano 19 03 2020 emergenza coronavirus - ospedale fondazione policlinico - padoglione de palo emergenze coronavirus de palo ambulanze ed operatori sanitari si preparano per un eventuale soccorso ad un paziente potenzialmente positivo nella foto un infermiere sistema la barella

Londra – Ieri a LondonONEradio, la radio degli italiani a Londra e in Uk, e’ intervenuto il consigliere regionale Dario Violi, il quale ha detto che la Lombardia sta vivendo un momento disperato. “Gli ospedali non riescono a supportare le tante persone che a causa del coronavirus hanno bisogno di assistenza”.

Bergamo e’ una ferita aperta, c’e’ bisono di medici e infermieri, e dell’aiuto di tutti. Mancano i ventilatori nei reparti di rianimazione, le mascherine tardano ad arrivare e sopratto non c’e’ ne sono per i medici e gli infermieri, che purtroppo si ammalano e quindi creano lacune incolmabili nell’assistenza dei pazienti.

Glia Alpini stanno dando un forte aiuto montando le tende da campo, ma non basta. Quelle bare che sono sfilate nel cuore della citta’ di Bergano, sono il simbolo di una italia devastata da questo cornovirus, e l’unico modo per fermare questa epidemia e’ stare a casa.

Ecco il podcast dell’intevista :

La trasmissione London colling in forma straordinaria per informare gli italini in uk e in italia della situazione in Gran Bretagna, ha raccolto la testimonianza del Dott. Alberto Zucchi Epidemiologo primo medico positivo di Bergamo, che in tono positivo, ha spiegato molto bene come si comporta il virus, e che bisogna distinguere la porte per il coronavirus dalla morte da coronavirus. Il Dottore ha cercado di dare un tono di positivita’ a tutta questa grave vicenda, ha spiegato anche quali sono state le grosse epidemie del passato, fino ad arrivare al coronavirus. L’unico modo per ora non essendoci un vaccino e’ quello di prendere tutte le precauzioni del caso e di stare a casa.

Ascolta l’intera intervista :

L’ infettivologo Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo : ” Qui si vive l’inferno, tutto si e’ trasformato “

Subito dopo e’ intervenuto l’infettivologo Prof Marco Rizzi  che ha descritto la situazione dell’ospedale  Papa Giovanni XXIII dove la situazione e’ cambiata da un giorno all’altro, e nessuno poteva prevedere questo inferno :