Londra (Milena Galasso) Il 21 marzo, il Cancelliere Rishi Sunak ha annunciato che il governo sosterrà le imprese consentendo loro di posticipare il pagamento dell’IVA per tre mesi. 

Il differimento si applicherà ai pagamenti che normalmente sarebbero stati effettuati dal 20 marzo 2020 al 30 giugno 2020, per i periodi IVA che terminano a febbraio, marzo e aprile 2020.

Le imprese avranno tempo fino ad aprile 2021 per pagare le passività accumulate durante il periodo di differimento. Nel periodo di differimento non saranno applicate penali o interessi.

Tutte le imprese registrate ai fini IVA nel Regno Unito avranno diritto al differimento e sarà applicato automaticamente.

È importante notare che HM Revenue and Customs continuerà a pagare i rimborsi IVA come di consueto.

Questo passo senza precedenti rappresenta un’iniezione diretta di liquidità di 30 miliardi di sterline, equivalente all’1,5% del PIL.

Cosa si dovrebbe fare ora

L’esenzione per il pagamento dell’IVA sarà applicata automaticamente senza alcun processo di richiesta.

Come per molti degli annunci di emergenza del coronavirus, non sono state ancora fornite regole dettagliate, ma vi terremo aggiornati sugli sviluppi.