Morto giovane Rapper italiano a Londra, la famiglia indaga

0
1072

Londra ( federica Scalsi) Salgono a tre i giovani morti a Londra in temoi di Coronavirus. Anche se la storia di Giuseppe Giambertone detto il Jamba, questo il nome del povero rapper Siciliano, lascia dietro di se molte punti interrogativi, come per gli altri decessi.

Il giovane e’ deceduto in terapia intensiva dell’ ospedale Royal London Hospital di Whitechepal,  il 14 maggio. I medici dicono di aver eseguito il tampone per il covid ed e’ risultato negativo, unica malattia rivelata al ragazzo il diabete.

Ma la famiglia non ci sta’ a questa misera conclusione, che a prima vista fa acqua da tutti i punti di vista. Il consolato come sempre in questi casi, si stringe alla famiglia, supporta le operazioni del caso con la farnesina, e si limita a cercare di fare chiarezza, che forese non sapremo mai.

La famiglia vuole andare infondo alla vicenda, e assume uno dei migliori avvocati Siciliani, l’avv Nadia Spallitta, che determinata a dare giustizia alla famiglia.

La cartella clinica non e’ ancora resa disponibile alla famiglia, probabile che sul corpo del povero giovane venga fatta l’autopsia, per capire le vere ragioni della morte.

Un altro coso, un altro dolore, in una Londra che si sta riprendendo da un Lockdown, ma che ancora registra i suoi morti.