Biden ad un passo dalla vittoria. Ma in america iniziano le sommosse dal nostro corrispondente

0
985

New York (dal nostro corrispondente Michele Casadei Massari) Biden e’ ad un passo per entrare alla Casa Bianca. Lui invita alla calma e alla tranquillita’. Intanto sono state aumentate le forse di sicurezza davanti alla sua casa e la protezione dei servizi segreti e’ aumentata del doppio intorno a lui e alla sua famiglia.

Dall’altra parte Trump e’ accanito come non mai e grida disperato al complotto sui voti. Piange come un bambino a cui gli stanno rubando il suo giocattolino. E ha gia’ annunciato una dura lotta nei tribunali.

foto di Michele Casadei Massari
foto di Michele Casadei Massari

Ma cosa succede nelle strade? Quello che i giornali non dicono?

Ogni sera alla chiusura dei negozzi i proprietari devono mettono sacchi di sabbia davanti alle porte e alle vetrate delle loro attivita’. Inchiodare tavole e sigillare il piu’ possibile ogni possibilita’ di ingresso.

La city di NY, e’ piena di polizzia che incoraggia i cittadini a chiudersi nelle proprie case, perche’  dopo la fine delle elezioni si prevedono disordini e sommosse. E i cittadini, quelli che lottano tutti i giorni per lavorare in una New york gia’ collassata dal covid, hanno paura.

E questo e’ un male che si estende in tutta l’america. Trump ha seminato terrore, paura, arroganza prima e durante la campagna e in tutto il suo mandato. L’America e il mondo hanno bisogno di una nuova pagina, di una politica forte efficace mirata alla concretezza piu’ che alle parole.

la testimonianza continua nella lunga diretta di ieri a LondonONEradio la radio ufficiale degli italiani a Londra e in UK:

foto di Michele Casadei Massari giornalisti fuori dai seggi
foto di Michele Casadei Massari giornalisti fuori dai seggi