BREXIT: richiesta del marchio UKCA o UKNI per spedire i prodotti in Gran Bretagna

0
2236

Londra ( Martina Passera) Con la Brexit la Gran Bretagna non riconosce piu’ il marchio CE, ma sui prodotti diveta obbligatorio il marchio UKCA o UKNI e c’e’ tempo fino al 31 dicembre 2021 per mettersi in regola. Dal 1° gennaio 2022 tutti i beni soggetti a certificazione dovranno invece recare il marchio UKCA o UKNI.

Cambiano le regole tra l’Europa e la Gran Bretagna previste dall’accordo Brexit. I prodotti per circare in UK deveno essere marcati UKCA ( united Kindon conformity Assessed). Cosi non vedremo piu’ il marchio CE sui prodotti, ma vale anche il contrario il marchio UKCA non sara’ riconosciuto in UE.

Rimangono delle sostanziali differenze ( eccezioni) tra Inghilterra, Galles, Scozia e l’Irlanda del nord, dove il marchio CE sara’ ancora riconosciuto ma verra’ messo insieme al marchio UKNI anzi la marcatura UKCA dovra’ rispettare le normative Britanniche altrimenti il prodotto non potra’ entrare nell’Isola.

 

EMCC | UKCA (UK Conformity Assessed)
https://www.emcc.de/services/certification/ukca/

Gli operatori di settore sono gia’ avvertiti. Il governo inglese ha gia’ fatto circare un documento per regolarizzare il tutto. E gli operatori devono tenere presente la loro responsabilità in materia di marcatura dei prodotti.

Se un prodotto e’ stato messo sul mercato prima della data del 1 gennaio 2021 marcato CE, quel prodotto puo’ continuare a circolare, questo seguendo l’articolo 41 dell’accordo di recersso.

Cosa diversa se il prodotto viene immesso dopo il 1 gennaio 2021. Anche se il Regno Unito consente ancora, in alcuni casi, la circolazione con la marcatura CE, fino al 31 dicembre 2022. Dopo non sara’ piu’ possibile.
Una grande eccezione
Cosa diversa per l’Irlanda del Nord, che fa riferimento al Protocollo Irlanda/Irlanda del Nord dell’Accordo di recesso.
Attenzione, in questo caso pero’ Il marchio UKCA non sarà sufficiente ai fini della circolazione dei prodotti in Irlanda del Nord. Se il bene rientra tra quelli per i quali è richiesta la certificazione di un ente britannico, il bene dovrà riportare anche la marcatura UK (NI).
Ensure your business is Brexit prepared with the new UKCA mark | Focus - China Britain Business Council
https://focus.cbbc.org/
Insomma, la Brexit porta grandi cambiamenti e qualche confusione. Sicuramente i primi mesi non saranno semplici e ci saranno sicuramente beni che non saranno consegnati perche’ non hanno la certificazione giusta, ma sicuramente nel futuro ci abitueremo tutti ad avere due tipi di certificazioni uno relatico alla UE con denominazione CE e quello della Gran Bretagna UKCA ( united Kindon conformity Assessed).
U.K. National Marks for Construction Products | UL
https://www.ul.com/