GB: in aumento la variante indiana, critiche a Boris che poteva limitare prima i viaggi di rietro dall’India

nelle ultime ore sono stati 4.182, per un totale di 20.765 negli ultimi sette giorni, con un aumento del 24% in una settimana (il dato più alto degli ultimi due mesi)

0
1445
italoeuropeo londononeradio italiani londra

Londra( Paola Catarsi) – La situazione in Uk per la variante indiana, si fa molto seria :nelle ultime ore sono stati 4.182, per un totale di 20.765 negli ultimi sette giorni, con un aumento del 24% in una settimana (il dato più alto degli ultimi due mesi).

Critiche al premier Boris Johnson per aver imposto tardi la quarantena a chi rientrava dall’India.

Nonostante chi provenisse dall’India doveva fare la quarantena e seguire tutti i test necessari, il governo inglese avrebbe potuto limitare i viaggi dall’India, in quanto la variante indiana e’ da mesi che e’ nel Regno Unito, e da quanto e’ comparsa, si e’ capito subito che era una variante molto difficile da debellare.

NHS, sta monitoriazzando, con preoccupazione, ma con molta calma la situazione. Una delle ipotesi e’ che la situazione in UK sta peggiorando a causa della variante indiana sopratutto su paziendi che hanno preso una sola dose, questo faciliterebbe la variante del virus a farsi strada.

Covid, il Regno Unito in allarme per la variante indiana: possibile rinvio delle riaperture – Il TempoE’ una ipotesi, ancora stanno vagliando e studiando i casi, quello che e’ certo, che la variante indiana poteva essere limitata bloccando in anticipo i viaggi dall’India, imponendo delle regole molto severe come sono state imposte ad altre nazioni. Il perche’ non e’ stato fatto, lo dovrebbe spiegare il Primo Ministro Boris Johnson, fresco del suo matrimonio.

Intanto una piccola speranza, secondo i primi dati provenienti da Israele, il vaccino Pfizer-BioNTech sarebbe parzialmente efficace contro la variante indiana e anche i test di neutralizzazione sul vaccino indiano Covaxin hanno mostrato una buona risposta.

La gente e’ veramente stanca, di tutto questo, vuole ritoranre a vivere una nuova normalita’, ma i dati aumentano ogni giorno, e c’e’ qualcuno, che pensa con paura ad un nuovo Lock down in estate, sarebbe veramente un disastro, per i viaggi e per l’economia.