Londra: Immagini esclusive dell’HMS Belfast l’incrociatore del D-DAY

0
2176
Londonone radio sky

Londra (Federica Paci)-  Chi e’ venuto a Londra l’ha vista sicuramente ormeggiata nel Tamigi, in tutta la sua maestosita’ dal , dal 21 ottobre 1971 (anniversario del Trafalgar Day), stiamo parlando della HSM Belfast l’incrociatore del D-Day.

Grazie ad un permesso speciale della Marina Militare Britannica e dell’Imperial Museum di Londra concesso in esclusiva a LondonONE radio, la radio italiana nazionale in UK, si fa un viaggio nella storia e nel ventre di questa meraviglai dei Mari.

Allora, ecco che si vede la sala macchine, vientata al pubblico, o dentro il cannone di prua per capire che 27 uomini stavano li ore ed ore ammassati come sardine per inseire i proiettili dentro i cannoni.

Un bel viaggio, ricco di sorprese, di un incrociarore che ne ha vista di acqua iniziato nel 1939 poco prima dello scoppio della seconda guerra mondiale. In novembre l’impatto con una mina tedesca costrinse la nave in cantiere per lunghe riparazioni. Ritornata in azione verso la fine del 1942, la vediamo di pattuglia nei porti settentrionali dell’Unione Sovietica nel 1943, ed ha poi partecipato alla Battaglia di Capo Nord.

In seguito, ha fornito fuoco di supporto alle forze da sbarco sulle spiagge Gold e Juno durante l’operazione Nettuno e successivamente La Belfast prestò servizio nella Guerra di Corea, a supporto delle forze da sbarco delle Nazioni Unite.

Ma come per tutte le cose arriva il momento in cui devi fare i conti con il tempo e la vecchiaia, che non pou’ fare altro che costudire i ricordi do gloria. 

Oggi e’ una nave museo con la sua sa raccontare, e ogni silenzio su questa nave porta gli echi di un passato e le parole di quei marinai che l’hanno abitata, pensate i rari reduci di guerra ancora oggi con carozzine vogliono ritoranre sulla Nave per sentisi vivi e ascoltare nel silenzio le emozioni che ancora essa genera.

 LondonONE Tour ogni sabato e durante la settimana! La radio che si sente e si vede  Iscrivetevi al nostri nuovi canali: