Londra stop al petrolio russo: La misura verrà implementata nel corso dei prossimi mesi

0
2692
Londonone radio sky

Londra – Il governo britannico sta pianificando l’uscita da tutte le importazioni di petrolio russo.

La decisione arriva nell’ambito delle sanzioni contro la Russia dopo l’invasione sul territorio ucraino. A riportare la notizia è l’agenzia di stampa Bloomberg, che fa sapere: «La misura verrà implementata nel corso dei prossimi mesi in coordinamento con gli Usa ma non coinvolgerà il gas russo».

Il governo britannico ha cercato modi per esercitare ulteriore pressione sul regime di Putin dopo aver sanzionato le sue banche e un certo numero di magnati. Il governo di Boris Johnson è stato criticato per alcuni parti della sua risposta alla guerra in Ucraina, come la velocità di elaborazione dei visti per i rifugiati ucraini e il numero di ricchi cittadini russi sanzionati rispetto agli Stati Uniti e all’Unione Europea.

È probabile che il divieto del petrolio russo eserciterà ulteriori pressioni al rialzo sui prezzi dell’energia nel Regno Unito, dove i britannici stanno già affrontando una crisi del costo della vita a causa dell’inflazione impennata e di un carico fiscale che sarà il più alto dagli anni ’50.

Non è stato subito chiaro se il divieto si applicherà solo al petrolio greggio, o esteso anche ai prodotti raffinati. Tra il 2019 e il 2020, la Russia ha rappresentato dal 12% al 13% delle importazioni del Regno Unito di petrolio greggio e prodotti raffinati.