Londra ( Silvia Paci) – Ieri giornata storica per l’inaugurazione del Consolato di Italia a Manchester.

Insieme all’Ambasciatore d’Italia a Londra, Raffaele Trombetta, al Console d’Italia, Matteo Corradini, e al Direttore Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie, Luigi Maria Vignali, il Sottosegretario Della Vedova ha evidenziato come l’ufficio consolare a Manchester, il terzo dopo quelli di Edimburgo e Londra, renderà più facile e diretto il contatto con i connazionali residenti nel nord dell’Inghilterra.

Nella circoscrizione di Manchester ci sono 110 milia italiani iscritti all’AIRE:Il Consolato a Manchester coprirà l’area da Birmingham al confine con la Scozia più l’Isola di Man. Ad esso faranno capo gli uffici consolari di Liverpool, Birmingham, Newcastle upon Tyne, Nottingham, e Hull.

Un dato molto importante riportato dal direttore generale degli italiani all’estero Vignali, é che in inghilterra e galles la popolazione italiana é aumentata di 11.600 mila unitá, quindi questa apertura andrá in aiuto agli altri consolati italiani presenti in Gran Bretagna.

LondonONE radio la radio unica e ufficiale degli italiani in UK ha incontrato i protagonisti e il ministro britannico per l’immigrazione, ecco l’intero report con la sintesi delle interviste: