Scandalo sulla famiglia reale: il principe Carlo accettò un milione di sterline dai Bin Laden

0
1931
Londonone radio sky
Londonone radio sky

Londra – ( Carlo Lo Prete) – Secondo le indagini investigative del Sunday Time, nel 2013 il principe Carlo l’erede al trono accettò una donazione di un milione di sterline da a favore della sua fondazione “Prince of Wales’s Charitable Fund” (Pwc) dalla famiglia di Osama Bin Laden, il fondatore di Al Qaida

Pare che i fondi furono dati direttamente da Bakr bin Laden, patriarca della ricca famiglia saudita, e da suo fratello Shafiq, entrambi fratellastri di Osama. Ad aggravare il fatto e la posizione del principe é la nota che avrebbe accettato il denaro nonostante le obiezioni di diversi consiglieri della Fondazione

La donazione incriminata oggi sarebbe avvenuta dopo un incontro privato con Bakr, 76 anni, a Clarence House nel 2013, due anni dopo l’uccisione di Bin Laden.

Subito da  Clarence House sono arrivate le smentite: La storira non corrisponderebbe affatto al vero.

A essere contestata dall’ente benefico non è la donazione in sé, ma le circostanze dell’incontro e le modalità con cui si è deciso di accettare la donazione. “Sono stati fatti gli  adeguati controlli , con informazioni richieste a diverse fonti, compreso il governo”, ha aggiunto. “La decisione fu presa collettivamente da tutti e ogni tentativo di suggerire il contrario è fuorviante  e non accurato”, ha concluso il presidente.

Certo é che questo ennesimo scandalo non da l’ustro alla figura di Carlo giá da anni ombrata dalla presenza del figlio William. La corsa al trono si fa ancora piú ardua, anche se come sappiamo ogni scandalo fatto o imputato alla famiglia reale finisce nel nulla, o con pagamenti di somme di denaro come é successo con il frattello il Principe Andrew e i suoi guai di violenze sessuali.
E comunque, ribasisce il il Mail on Sunday, il Ministero degli Esteri, consultato in merito, diede la sua approvazione. Così come i cinque amministratori dell’ente di beneficenza. All’epoca erano Dame Amelia Fawcett, una finanziera che presiede i Kew Gardens, Sir Michael Rake, l’ex presidente di BT, John Varley, l’ex amministratore delegato di Barclays, William Nye, l’allora principale segretario privato di Carlo