Aggiornate le misure che regolano l’ingresso in Italia da Paesi terzi, applicabili dal 28 aprile 2021

0
484
italoeuropeo londononeradio italiani londra

Londra (redazione) ono state aggiornate le misure che regolano l’ingresso in Italia da Paesi terzi, applicabili dal 28 aprile 2021

Per gli spostamenti dai Paesi negli elenchi C, D ed E è obbligatorio il tampone (molecolare o antigenico) con risultato negativo ottenuto nelle 48 ore precedenti l’ingresso in Italia.

La dichiarazione cartacea sarà sostituita, previa adozione di circolare del Ministero della Salute, dalla compilazione di un modulo digitale di localizzazione del passeggero.

Il periodo di isolamento previsto per gli ingressi dai Paesi D ed E è ridotto a 10 giorni.

Gli ingressi dall’India e dal Bangladesh sono consentiti alle sole persone residenti in Italia prima del 25 aprile 2021 e a quelle espressamente autorizzate dal Ministero della Salute. Le persone che fanno ingresso nel territorio nazionale e che dal 14 al 27 aprile 2021 hanno soggiornato o transitato in India o in Bangladesh, anche se asintomatiche, devono sottoporsi a isolamento nei “Covid Hotel” o nei luoghi indicati dall’autorità sanitaria o dal Dipartimento della protezione civile per 10 giorni.

Considerato l’aggravarsi della situazione epidemiologica in Europa, la Farnesina raccomanda a tutti i connazionali di evitare viaggi all’estero se non per ragioni strettamente necessarie. 

Si fa altresì presente che considerato l’alto numero dei contagi in molti Paesi europei, non si possono escludere future ulteriori restrizioni agli spostamenti che rischierebbero di complicare eventuali rientri in Italia. 

Analoghe problematiche di rimpatrio potrebbero verificarsi, con incidenza ben più grave, in caso di viaggi verso destinazioni extra-UE.

Consulta i dettagli qui