Londra (Roberta Chiatti) – Le terze dosi di vaccino anti-covid saranno offerte a tutti gli over 18 in Inghilterra da questa settimana. A dichiararlo è stato il Primo Ministro Boris Johnson in diretta TV nazionale.

Lo speciale TV del Primo Ministro è andato in onda domenica sera, 12 dicembre, dopo che il livello di allerta Covid nel Regno Unito è salito al livello quattro a causa della rapidità con cui l’Omicron si sta diffondendo.

“Nessuno dovrebbe avere alcun dubbio, c’è un’ondata di Omicron in arrivo” afferma Johnson che sottolinea l’obiettivo di vaccinare tutti gli adulti entro dicembre anzichè la fine di gennaio.

Per ottenere questo risultato Boris Johnson ha dichiarato che 42 squadre dell’esercito saranno schierate in ogni regione per aiutare i siti di vaccinazione; unità mobili vaccinali saranno disponibili in tutta l’Inghilterra; l’orario di apertura degli ambulatori sarà esteso con più appuntamenti; disponibili altri migliaia volontari che possono vaccinare; sarà fornito un sostegno aggiuntivo per accelerare le vaccinazioni in Scozia, Galles e Irlanda del Nord

In tutto questo ci sarà inoltre da aspettarsi che diversi appuntamenti medici (non legati al covid) potranno anche essere posticipati consentendo cosi ai medici di concentrarsi sulla campagna vaccinale.

“Ora è chiaro che due dosi di vaccino  non sono sufficienti per garantire un livello di protezione di cui tutti abbiamo bisogno. Ma la buona notizia è che i nostri scienziati sono fiduciosi che con una terza dose, possiamo tutti portare il nostro livello di protezione backup.”

La preoccupazione di molti, infatti, è che senza una dose di richiamo si rischierebbe di incontrare un tasso di ospedalizzazione che superi i livelli ritenuti attualmente “standard” mettendo cosi sotto pressione l’intero NHS.

Pertanto da questa settimana, tutti gli adulti dai 18 anni in su saranno chiamati a ricevere una terza dose di vaccino anti covid che, secondo un ultimo studio, impedisce a circa il 75% delle persone di contrarre sintomi di Omicron.