La teoria dell’Autostrada per spiegare le dinamiche della Cina e dell’economia globale

0
1428

Il mercato globale è un’autostrada su cui scorrono più economie che possono essere rappresentate da:

– Le ‘ammiraglie’ di grossa cilindrata (Cina, USA ecc) con motori da 20.000 cc e portate da 300 quintali di portata utile.Queste economie per mettersi in moto necessitano di grandi consumi (una sorta di “PIL minimo di sopravvivenza”) ma quando si avviano hanno una grande massa inerziale che ne favorisce il rotolamento sull’autostrada.

– Le autovetture di media cilindrata (40/50 quintali) con motori da 3.000 cc, molto più snelle ma che necessitano molti più viaggi (con maggiori costi produttivi) per ottenere gli stessi risultati dei primi: sono però più elastici, meno ingombranti e hanno una massa inerziale inferiore.

– Le ‘utilitarie’ di piccola cilindrata, spesso indisciplinate, che si inseriscono nel traffico cambiando spesso corsia e costringendo a rallentare se non a frenare le ‘ammiraglie’ e le ‘medie’.

Il grande problema si pone se le Autostrade non sono state ben progettate. Per esempio, di fronte a una salita per smaltire il traffico ci dovrebbero essere almeno TRE corsie:

– Quella più a destra per le ‘ammiraglie’ che perdono improvvisamente inerzia, rallentando più o meno vistosamente, e solo per non fermarsi hanno necessità di consumare molto (il sopracitato “PIL minimo di sopravvivenza”).

– Quella centrale che permette alle ‘medie’ di essere più veloci senza intralciare le ‘ammiraglie’ e quindi poter fare più viaggi e guadagnare di più per potersi permettere di acquistare lo status di ‘ammiraglia’.

– Quella più a sinistra per le ‘utilitarie’ che integrano a loro volta il ciclo e, se ordinate, sono un importante supporto al sistema.

Ma se di fronte ad una salita, pur lieve, le corsie sono solo DUE? E se non c’è la gendarmeria che controlla il traffico? BANG!

 


articoli correlati

Dopo il summit di Bruxelles il Brexit no…

Dopo il summit di Bruxelles il Brexit non fa più paura

Il 2015 si sta concludendo ed il referendum Brexit, giorno dopo giorno, si approssima alla sua fatid… READ MORE